10 Marzo 2021

Semi di Chia: come cucinarli e quali sono le proprietà e i benefici

Come sfruttare le proprietà e i benefici dei semi di Chia? Ecco le soluzioni

I semi di Chia sono un alimento essenziale grazie alle loro numerose proprietà. Ecco qualche consiglio su come mangiarli

Tipici del sud America, i Semi di Chia sono arrivati anche in Italia. Ricchi di proprietà e benefici, possono essere inseriti in una corretta alimentazione giornaliera. Dalla colazione agli spuntini pomeridiani: ecco qualche spunto per integrarli con gusto nei pasti della giornata.

 

Semi di Chia: proprietà e benefici

I semi di Chia sono degli alimenti molto piccoli e scuri che vengono estratti da una pianta molto popolare nel centro e nel sud America, la Salvia Hispanica. Per secoli hanno costituito una parte fondamentale dell’alimentazione delle popolazioni indigene e grazie alle loro numerose proprietà sono stati tramandati fino ad oggi. I Semi di Chia, oltre ad essere sfiziosi e decorativi per i nostri piatti, sono ricchi di benefici e peculiarità. Tra le principali troviamo:

  • L’elevata presenza di fibre volte a favorire il transito intestinale, ridurre l’assorbimento di zuccheri e grassi e aumentare il senso di sazietà.
  • Alto contenuto di Omega 3: anche chiamati “grassi buoni”, gli Omega 3 sono essenziali nella nostra alimentazione in quanto aiutano a contrastare i livelli di trigliceridi e mantenere il cuore in salute.
  • Fonti di proteine vegetali: i semi di Chia hanno la peculiarità di contenere tutti gli aminoacidi essenziali ed anche un quantitativo di proteine superiore a quello dei cereali. Queste proprietà favoriscono il loro potere saziante.

In generale, quindi, i semi di Chia aiutano il corpo a mantenere il proprio equilibrio quotidiano. Sono volti ad uno stile di vita sano e sono una fonte naturale di antiossidanti. Per trarne i benefici sopra elencati, si stima che il consumo medio consigliato è di cinque grammi al giorno: lo stesso quantitativo di un cucchiaino da thè.

 

Semi di Chia, come si mangiano?

Una volta appresi i numerosi benefici dei semi di Chia non ti resta che capire come mangiarli. Il procedimento è davvero semplice e rapido in quanto possono essere mangiati anche crudi e non necessitano di particolari attenzioni. In generale, anche la conservazione non richiede particolare cura: l’importante è tenerli lontani da fonti di calore e dalla luce del sole, in un luogo comunque fresco e asciutto. Se nel corso della giornata hai poco tempo a disposizione, ma vuoi comunque inserirli nella tua alimentazione, ti basterà aggiungerli ad un’insalata fresca o nello yogurt. Sono soluzioni veloci ma allo stesso tempo sfiziose.

 

Ricette con Semi di Chia

Per gli amanti delle preparazioni, le ricette per sfruttare al meglio i semi di Chia sono infinite. Questo alimento si adatta molto bene alle colazioni sane e nutrienti e, tra le preparazioni più famose c’è sicuramente il pudding ai semi di Chia: puoi prepararlo la sera prima, ti basterà aggiungere due cucchiai di semi di Chia in una tazza di latte vegetale e lasciarlo riposare. Il potere assorbente dei semi rilascerà un gel cremoso che potrete arricchire con della granola o con della frutta secca.

Con i semi di Chia potrete preparare anche dei biscotti: ti basterà aggiungerli all’impasto poco prima della cottura e doneranno sapore e croccantezza al risultato finale. Ideali soprattutto per i biscotti agli agrumi e allo zenzero.

In estate, anche gli amanti dell’alimentazione vegana, possono sfruttarli al meglio. Puoi aggiungerli nel tuo smoothie alla frutta, aiuteranno ad addensare il composto: scegli il frutto che preferisci e crea un mix di sani minerali, antiossidanti e vitamine.

Molto versatili anche nelle preparazioni salate, i semi di Chia possono essere aggiunti all’impasto del pane. Di solito basta aggiungere il 10% del peso delle farine utilizzate: grazie alla loro potere di assorbire l’umidità, aiuteranno a prolungare la conservazione del pane.

CONDIVIDI con: