12 Ottobre 2021

Pulire la memoria dello smartphone in poche mosse

Trucchi e app per liberare la memoria in poche mosse

Dopo l’estate, capita spesso di ritrovarsi con la memoria dello smartphone piena, tra video e fotografie della vacanza. Ecco qualche dritta su come pulire la memoria e quali app possono esserti utili.

 

Capita a tutti, almeno una volta nella vita, di provare a scaricare un’applicazione appena uscita e veder arrivare l’odiosa notifica “spazio di archiviazione non sufficiente”. Ebbene sì, questo è il momento in cui si realizza che è arrivata l’ora di fare un po’ di ordine nel telefono. Ecco, quindi, alcuni consigli utili su come pulire il la memoria del tuo smartphone e liberarti di file inutili e ingombranti e applicazioni che non utilizzi, svuotare la cache e archiviare in cloud.

 

Come pulire la memoria dello smartphone: Android

Vuoi liberare un po’ di spazio ma al tempo stesso non vuoi perdere file o foto? Le opzioni sono 3: svuotare la cache, utilizzare un cloud, comprare una scheda SD. Andiamo per gradi.

Innanzitutto, per verificare lo stato della memoria del tuo smartphone Android vai in Impostazioni > Archivio e Memoria: qui potrai vedere la percentuale di riempimento della memoria interna o esterna (se ne possiedi già una). Ripulire la memoria almeno una volta al mese è uno dei segreti per donare lunga vita allo smartphone!

Se, verificato lo stato della memoria, ti accorgi che è ora di fare pulizia, allora puoi iniziare svuotando la cache, una sorta di memoria veloce del dispositivo, che immagazzina i dati relativi a un’applicazione, in modo da poterla gestire più velocemente. Come fare per svuotarla? Il percorso può variare da modello a modello di smartphone, in base al marchio, ma in linea di massima puoi andare in Impostazioni > App e notifiche > Informazioni app. A questo punto scegli dalla lista l’app di cui vuoi svuotare la cache e cancellala: questa operazione potrebbe richiederti un po’ di tempo, ecco perché esistono alcune app per ripulire la memoria in un solo colpo. CCleaner è la più popolare in assoluto, perché ti aiuta a sbarazzarti della cache, della cronologia del browser, del contenuto degli appunti e di tante altre cose inutili che rallentano soltanto i tuoi dispositivi.

Mettiamo il caso che tu abbia svuotato la cache ma che la memoria del tuo smartphone sia ancora piena. Che cosa puoi fare? Eseguire un backup e caricare i tuoi dati su un cloud (puoi servirti di Google Drive o DropBox, per esempio) oppure acquistare una scheda SD così da trasferire file e download dalla memoria interna a quella esterna, tenendo tutto sempre sottomano.

 

Come pulire la memoria dello smartphone: Apple

Passando al pianeta Apple, anche con un iPhone è possibile scoprire quali sono quelle applicazioni che rubano più spazio in memoria: vai in Impostazioni > Generali > Spazio iPhone, qui ti comparirà una schermata con la lista di tutte le applicazioni, in ordine decrescente, da quella che occupa più spazio a quella che ne occupa meno.

Come pulire la memoria dello smartphone Apple? Clicca sul nome dell’app che hai deciso di cancellare e scegli Disinstalla app per cancellarla ma mantenere comunque i suoi dati oppure Elimina app per non lasciar più traccia. Per quanto riguarda, invece, la gestione di foto e video, un consiglio è quello di attivare l’ottimizzazione automatica: in questo modo, sull’iPhone rimarranno solo foto e video ottimizzati per lo spazio a disposizione, mentre la versione originale verrà archiviata online (per attivare questa opzione è indispensabile avere un servizio di iCloud Drive). iCloud Drive è l’unico servizio messo a disposizione da Apple che ti consente di ottenere 5 GB di spazio in maniera gratuita e di acquistare pacchetti aggiuntivi, con prezzi a partire da 0,99€/mese per 50 GB.

Mantieni il tuo smartphone sempre leggero e associa una delle tariffe internet CoopVoce.

CONDIVIDI con: