3 Febbraio 2020

Parental Control? Ci facciamo in quattro per te

CoopVoce ti consiglia 4 app per monitorare il cellulare di tuo figlio.

In un’era ipertecnologica come quella attuale, è semplicemente impensabile tenere fuori i bambini da una società di nativi-digitali a cui indubbiamente appartengono. 

È pur vero che, tuttavia, essendo il web un universo a sé stante, qualsiasi minore connettendosi con lo smartphone corre il rischio di vedere molti contenuti impropri con la sgradita eventualità, oltretutto, di ricevere pericolosi virus informatici malware.

Cosa fare, dunque?

CoopVoce, al fine di mantenere tuo figlio al sicuro e lontano da tutto ciò che non vuoi che faccia o guardi, e anche per proteggerlo dall’uso eccessivo del telefonino, ha selezionato per te queste 4 applicazioni gratuite per il controllo parentale.

1. Google Family Link – Oltre a bloccare i dispositivi da remoto, ti consente di gestire e tenere traccia delle attività del tuo ragazzo e del tempo impiegato sul cellulare, gestendo tutte le sue applicazioni e impedendo l’utilizzo di qualsiasi app indesiderata su Google Play. Per Android e iOS.

2. Screen Time Parental Control – Ti offre la possibilità di bloccare lo schermo in determinati momenti del giorno, come ad esempio l’ora in cui andare a dormire. Può anche bloccare app specifiche e ti fornisce notifiche in tempo reale quando il tuo bambino prova a installare una nuova applicazione. Inoltre, ti permette di monitorare i siti web che visita, i risultati di ricerca e le app più utilizzate. Per Android e iOS.

3. Mobile Fence – Un controllo a 360 gradi che ti consente di scaricare app e impedire l’accesso a siti o alla visione di video considerati pericolosi o non adatti ai minori. Puoi anche impostare il tempo massimo di utilizzo del telefono per prevenire la dipendenza da smartphone. In più, hai una finestra su tutte le sue attività online, come le app usate più di frequente, i siti web visitati, le chiamate e i messaggi in entrata. Per Android. 

4. Family Time – Ideale non solo per impostare i compiti e l’ora per andare a letto o semplicemente limitare il tempo che tuo figlio trascorre sul suo cellulare, ma anche per utilizzare il geofencing, la funzione che ti permette di ricevere avvisi quando il suo telefonino entra o esce da un’area specifica. Serve anche a bloccare app, siti e video che non ti sembrano appropriati, oltre a monitorare chiamate, contatti e sms. Per Android.

CONDIVIDI con: