20 Agosto 2019

Limone sul Garda, la pista ciclabile dei sogni

È già la più spettacolare d’Europa, ma lo sarà ancora di più.

Il percorso ad anello che collega Capo Reamol al confine con Riva del Garda, battezzato ciclabile di Limone sul Garda e inaugurato a luglio 2018, è già stato definito il più bello d’Europa.

E non c’è da stupirsi. Stiamo parlando di due chilometri di pista – costruiti in parte su muro e in parte su roccia utilizzando ponti e archi in ferro, acciaio e tanto legno – che corrono lungo il lago cambiando scenario dietro a ogni curva, come un quadro d’artista, e regalano panorami mozzafiato.

Per realizzarli c’è voluta un’impresa di tecnici e operai acrobati che hanno fatto uso di imbracature, cavi e persino di elicotteri per agganciare la sottile passerella di legno e acciaio alle pareti rocciose della montagna a cinquanta metri d’altezza a strapiombo sull’acqua.

Larga due metri e mezzo e illuminata di notte, la ciclabile di Limone sul Garda è adatta anche per famiglie ed è inoltre percorribile da tutti i tipi di biciclette, oltre che dai pedoni.

Un tratto per il momento non ancora lunghissimo, ma va considerato che questa pista fa parte di un progetto unico più ampio, quello della ciclo-pedonale del Garda la quale, entro il 2030, diventerà un’unica ciclabile interregionale. Una volta ultimata, infatti, la pista ciclabile del Garda percorrerà l’intero periplo del lago, unendo la sponda trentina a quella veronese e bresciana in un unico itinerario di centoquaranta chilometri.

Sarà collegata con la ciclovia del Sole – un tragitto di oltre duemila chilometri, che unisce il Brennero con Santa Teresa di Gallura, in Sardegna, e che attraversa ben undici regioni – e con la ciclovia VenTo (la dorsale cicloturistica del Po), in una rete di percorsi che abbracceranno lo specchio d’acqua unendo le sponde del lago e, nei prossimi anni, offrirà una rete di lunga percorrenza su scala nazionale di oltre mille chilometri.

Last but not least, va inoltre ricordato che la ciclabile di Limone sul Garda, finora percorsa da quasi trecentomila turisti, è un’occasione anche per degustare gli eccellenti vini della zona, dal Bardolino al Lugana.

Se sei interessato ad altre news o info sul mondo della bici, oppure desideri semplicemente condividere le tue immagini dedicate alle due ruote, ti invitiamo a seguire la nostra pagina vivi_bici su Instagram e a pubblicare le tue foto con l’hashtag #ViviBici!

CONDIVIDI con: