29 Settembre 2020

Il gioco non è bello se non è distanziarello!

5 giochi per bambini per divertirsi mantenendo le distanze.

Oramai il distanziamento sociale fa parte della nostra quotidianità. I bambini però devono continuare a giocare, soprattutto all’aperto, perché il gioco non è soltanto divertimento, ma anche apprendimento.

Come fare, dunque, affinché i nostri piccoli possano divertirsi rispettando sempre le regole dettate dall’emergenza sanitaria? Ecco allora alcune idee per giocare al parco, oppure in cortile, senza correre rischi e compromettere la distanza di sicurezza.

1. Gessetti – Il più classico dei giochi da fare con i gessetti è quello della campana (chiamato anche settimana) che prevede un sasso per ogni giocatore, sette caselle disegnate sull’asfalto e tanta voglia di saltellare. Con i gessi, però, puoi anche tratteggiare sentieri stop-and-go o un gigantesco gioco dell’oca dove i bambini diventano le pedine. Oppure puoi disegnare a terra un un’enorme pista per le biglie o le automobiline, con i segnali stradali che aiutano a controllare il traffico e… mantenere la giusta distanza.

2. Bersagli – Servono dieci lattine vuote, dieci rotoli di carta igienica oppure basta riempire di sabbia dei palloncini colorati. Altrimenti, puoi acquistare un gioco di bocce, dei birilli di plastica o dei conetti colorati impilabili. Al parco o in cortile cerca una panchina o un piccolo rialzo, dota ogni bambino della sua palletta di gomma e via! Come nei veri tornei, un bimbo lancia e l’altro sta a fianco dei birilli per tirarli su. Finito il turno, disinfetta le mani di ogni bambino e tutti di nuovo a giocare!

3. Ostacoli – Vanno benissimo i conetti colorati che si acquistano tra gli articoli sportivi, ma puoi anche riciclare i sacchetti di sabbia che hai usato prima per giocare a tirassegno. Crea delle gimkane con zig zag, cespugli da aggirare e piccoli ostacoli da saltare. A piedi, in bici, con i roller o lo skate. E se i bimbi si stufano, basta legare uno skate alla bicicletta con una corda. La distanza di sicurezza è assicurata, il divertimento pure.

4. Racchettoni – Tennis, volano, ping pong e palettoni sembrano fatti apposta per giocare stando lontani l’una dall’altro e toccando poco la pallina che, ovviamente, provvederai a sanificare di tanto in tanto. Tira fuori i racchettoni da spiaggia e procurati un nastro da mettere in terra per fare la rete. E via di volée.

5. Boing – Un revival degli anni Ottanta potrebbe essere il gioco ideale per questo periodo. Si chiamava Boing, Going, palla proiettile oppure Speedy Go ed è divertente proprio perché obbliga a giocare insieme mantenendo una certa distanza. Procurarselo è facile, anche online. Ogni bambino ha le sue manopoline, si tira la corda e il gioco è fatto! Allargando le braccia, la palla schizza di qua e di là, senza toccarsi mai.

 

Fonte: consumatori.e-coop.it

CONDIVIDI con: