3 Settembre 2021

I consigli per organizzare il picnic perfetto

Idee e consigli per un perfetto picnic

Organizzare un picnic è semplice: basta decidere il menu, scegliere il posto giusto, capire cosa mettere nel cestino e il gioco è fatto!

 

Il mese di settembre è ideale per organizzare un picnic all’aria aperta: le giornate sono infatti ancora calde ma non afose. Perché non approfittarne, quindi, per fare un picnic al parco o in terrazzo in buona compagnia? Quando si pensa a un picnic, tra i primi aspetti da considerare c’è sicuramente la scelta di cosa mettere nel cestino. Si possono per esempio preparare delle pietanze fredde e valutare soluzioni alternative alla plastica per un’esperienza nel pieno rispetto della natura.

 

Cosa mettere nel cestino del picnic

Quando arriva il momento di organizzare un picnic è fondamentale scegliere con cura cosa portare. Si parte ovviamente dal cestino che è il simbolo di qualsiasi picnic che si rispetti. Tradizione vuole che sia di vimini, ma in alternativa va benissimo anche una sacca o una shopper per riporre posate, tovaglioli, piatti e bicchieri. Per evitare sprechi di piatti e posate di plastica, si possono preparare monoporzioni già tagliate da mangiare con le mani oppure con l’aiuto di uno stecchino. Per quanto riguarda i bicchieri, se si ha modo di portare quelli di vetro è meglio, altrimenti si possono usare quelli in plastica riutilizzabili o quelli realizzati con materiali compostabili. Si possono poi portare dei tovaglioli di stoffa, una soluzione chic oltre che ecofriendly.

È importante, poi, ricordare di portare una tovaglia o un telo grande, possibilmente di forma quadrata, così da permettere a tutti di sedersi comodamente. La soluzione perfetta per cibo e bevande, invece, è la borsa frigo, che aiuta a mantenerli freschi e conservarli nella maniera corretta: con il caldo l’acqua non deve mai mancare, l’ideale sarebbe trasportarla in thermos che mantengono a lungo la temperatura.

Il perfetto cestino da picnic dovrebbe infine contenere oggetti per l’intrattenimento dei partecipanti come le carte, un pallone, i racchettoni, il frisbee e le bocce: il senso, infatti, sta proprio nel rilassarsi e divertirsi in buona compagnia.

Non dimenticare di portare anche la protezione solare, fondamentale per un pic nic all’aria aperta, e il necessario per buttare l’immondizia: la regola principale da seguire è infatti quella di lasciare pulito il luogo in cui ti trovi.

 

Meglio un picnic al parco o a casa?

Negli ultimi mesi tutti hanno trascorso più tempo tra le mura domestiche e in molti ne hanno approfittato per organizzare dei picnic nel proprio giardino o terrazzo. Se si ha uno spazio esterno a disposizione può essere una buona idea sfruttarlo in questo modo e fare contenti i bambini che amano mangiare a terra e giocare all’aperto. Chi preferisce uscire, può invece scegliere un parco vicino casa con un prato verde a disposizione e portare con sé tutto l’occorrente. La scelta dipende anche dal meteo: se è incerto meglio rimanere nei paraggi per qualsiasi evenienza.

 

Cosa cucinare per un picnic estivo

Le idee su cosa cucinare non mancano di certo e vanno dai piatti freddi ai finger food che richiedono il minimo sforzo e fanno sempre bella figura. Ecco qualche proposta per un picnic estivo semplice e veloce:

  • Tra i migliori finger food ci sono sicuramente gli spiedini, con pomodorini, mozzarelline e foglie di basilico, oppure con prosciutto e melone, o ancora wurstel e formaggio per i più piccoli. Non solo salato, come dessert sono ideali gli spiedini di frutta mista come ananas, anguria, fragole e uva, da accompagnare a snack salutari a base di frutta secca.
  • Immancabili panini e pizzette con salumi, formaggi e verdure.
  • Ideali per un pranzo all’aperto sono anche le torte rustiche, di vario genere e magari tagliate in precedenza in pratici, quadratini.
  • Come piatto principale si può pensare a una pasta fredda o riso conditi con ingredienti freschi, sani e leggeri, come ad esempio gamberetti, tonno, olive, pomodorini e verdure.
  • Per secondo sono perfette ricette fredde come l’insalata di pollo o il vitello tonnato.
  • Per dare un tocco di originalità si possono preparare salse e mousse come l’hummus da accompagnare con dei crostini o con delle fette di pane bruscato.

Il picnic rappresenta quindi un importante momento di svago e relax che riesce a far contenti tutti i partecipanti grazie alla sua funzione sociale e ludica, oltre che alimentare. Organizza anche tu uno speciale picnic! Mettiti subito in contatto con i tuoi amici grazie alle promozioni di CoopVoce con minuti illimitati, messaggi e giga.

CONDIVIDI con: