16 Agosto 2019

WhatsApp cambia. Vediamo come

Nonostante il successo, l’app continua a evolversi.

WhatsApp è senza dubbio il servizio di messaggistica istantanea multi-piattaforma più utilizzata al mondo. Un sistema supercollaudato che tutti noi conosciamo fin troppo bene e di cui ormai non potremmo più fare a meno.

Negli anni si sono succedute tantissime novità tra funzionalità più o meno vantaggiose che, in qualche modo, hanno decretato questa applicazione tra le più apprezzate dalla community del mobile.

Ma la concorrenza, si sa, è sempre più agguerrita, Telegram in primis, e il lavoro degli sviluppatori di WhatsApp non può certo arrestarsi, anzi. Ecco perché stanno per essere introdotti alcuni interessanti aggiornamenti, alcuni utili per l’uso quotidiano, altri per la sicurezza. 

Eccoli in anteprima.

1. Riconoscimento Touch ID e Face ID – Per mantenere la massima riservatezza delle conversazioni, ci saranno due opzioni: impostare una password per l’accesso alle chat, oppure utilizzare il riconoscimento delle impronte digitali o del proprio volto. In caso negativo, WhatsApp si bloccherà e chiederà il pin del dispositivo mobile.

2. Temi personalizzabili – Grazie al dark mode, ossia la modalità notturna che permette di utilizzare uno sfondo su toni scuri, sarà possibile risparmiare batteria ed evitare che gli occhi si affatichino troppo. Quattro le diverse opzioni: Night, Night Blue, Day Classic e Day.

3. Lista preferiti nei contatti – WhatsApp già lo fa automaticamente, tra le chat più recenti e quelle più frequenti, ma in futuro si potrà gestire una lista di preferiti tra i contatti, in modo da avere sempre a portata di dito quelli più importanti.

4. Video in anteprima – Novità attesa da tempo, questa, in quanto consentirà di visualizzare i filmati ricevuti direttamente dalle notifiche sullo schermo, senza dover necessariamente aprire l’app.

5. Pubblicità – Non dulcis in fundo… ecco infine l’ultima novità che sta suscitando parecchio clamore. Arriveranno infatti i banner pubblicitari, che dovrebbero essere inclusi non nelle chat, ma tra gli aggiornamenti di stato nei nostri contatti (in un modo analogo a quanto avviene già su Instagram).

Tuttavia, per il momento queste sono solo indiscrezioni. Staremo a vedere se, quando e quali novità verranno prossimamente confermate.

CONDIVIDI con: