1 Aprile 2021

Tradizioni italiane: Pasqua da Nord a Sud

Tradizioni italiane di Pasqua: i principali eventi dal Nord al Sud

La Santa Pasqua è ormai alle porte, ma quali sono le tradizioni da Nord a Sud che il nostro Paese attua? Vediamone alcune

È in arrivo una delle ricorrenze della tradizione cattolica più importante dell’anno: la Santa Pasqua. Questa festività, che capita più o meno sempre nel periodo primaverile, porta con sé delle tradizioni storiche. In tutto il Paese, da Nord a Sud si festeggia seguendo le proprie tradizioni e sfilando nelle piazze delle città per tutta la Settimana Santa. Quest'anno sarà sicuramente diverso dagli altri anni e molte manifestazioni ed eventi sono stati annullati. Nella speranza che si potrà presto tornare a celebrare le antiche tradizioni vediamo quali sono le più importanti e le più belle da visitare.

 

Tradizioni italiane di Pasqua: come si festeggia al Nord

Una delle tradizioni più antiche della Pasqua si svolge in Lombardia, più precisamente a Bormio, piccolo comune in provincia di Sondrio. Nella Settimana Santa, in questo piccolo borgo italiano, si tiene la tradizionale sfilata dei carri allegorici ornati di fiori e muschio. I giovani del paese sfilano con dei costumi tradizionali di fronte ad una giuria a cui viene dato il compito di eleggere un vincitore.

In Emilia-Romagna, invece, si tiene la Sagra e il Palio dell’Uovo (quest’anno, purtroppo, annullata). L’usanza tipica è quella di riunirsi dopo la messa della domenica di Pasqua e partecipare a giochi, degustazioni e mostre. Tra le competizioni più amate c’è la Gara delle Sfogline, in cui si procede a realizzare della pasta all’uovo e il Campionato Nazionale dei Mangiatori di Uova Sode, il nome svela già l’iter del gioco!

 

Tradizioni di Pasqua italiane: gli eventi del Centro

Per proseguire l’elenco delle tradizioni italiane di Pasqua dobbiamo iniziare a scendere la Penisola. Tra le regioni del Centro Nord, una delle tradizioni più belle e suggestive si trova a Firenze. Al termine della messa della domenica, alle porte del Duomo si celebra infatti lo Scoppio del Carro. Su un carro trainato da due buoi bianchi è montata una torretta, chiamata Brindellone. Dalla cima della Sacra Chiesa parte una colomba pirotecnica che attraversa tutta la piazza fino a raggiungere proprio il carro, provocandone uno lo scoppio dei fuochi di artificio. Se l’animale torna indietro senza problemi significa che sarà un anno di prosperità. L’evento è molto seguito dai cittadini del posto, ma anche dai turisti di tutto il mondo.

I cittadini dell’alto Lazio, invece, non possono perdersi la Processione del Cristo Morto di Orte: in questo paesino in provincia di Viterbo una Confraternita scorta la bara di Gesù per tutte le vie del borgo. I confratelli, scalzi e con catene ai piedi, sfilano incappucciati nel paese in cui si spengono le luci. Tutto il percorso è illuminato da fiaccole, si crea una rievocazione davvero suggestiva.

 

Tradizioni di Pasqua nel Sud Italia

Immancabili le tradizioni di Pasqua anche nel Sud Italia. Partiamo dall’Abruzzo, in particolare da Sulmona, dove alla fine della Settimana Santa si tiene l’evento de “La madonna che scappa”. Nella chiesa di San Filippo si aprono le porte e viene posta su una portantina una statua della Madonna coperta da un velo nero. Una quadriglia solleva la statua e, accompagnati dal volo di 12 colombe, si tiene una corsa per le strade del paese.

Nelle isole campane di Ischia e Procida si svolgono delle tradizioni meravigliose. A Procida, Il Venerdì Santo è contraddistinto dalla “processione dei misteri”. Sfilano una serie di carri che rappresentano la vita di Gesù, il tutto accompagnato da trombe, tamburi e canti religiosi.

Ad Ischia, invece, si tiene una rappresentazione teatrale “Actus Tragicus”, che racconta la storia di San Francesco d’Assisi fino ad inscenare la Passione in piazza Colombo.

In Sicilia, invece, si tiene uno spettacolo a cielo aperto. A Caltanissetta, dalla Domenica delle Palme fino alla Domenica di Pasqua in città si svolgono delle rappresentazioni teatrali di stampo religioso. Il Mercoledì Santo, invece, un corteo di 400 persone mette in atto una rievocazione storica della Maestranza.

Quest’anno, non sarà sicuramente possibile partecipare, ma in rete ci sono moltissimi video delle manifestazioni degli anni precedenti. Passa a CoopVoce e scopri tutte le offerte per navigare e goderti lo spettacolo anche da casa!

 

Tradizioni culinarie di Pasqua

Le curiosità sulla Pasqua non finiscono qui: oltre ai suggestivi eventi che si svolgono nei borghi italiani, anche in cucina non mancano le tradizioni culinarie di Pasqua. Il dolce tipico da gustare a tavola in compagnia è la Colomba Pasquale, la sua forma nella cristianità ricalca il simbolo di pace e salvezza. Nelle tavole del Sud Italia non può di certo mancare la pastiera napoletana, ma anche il classico uovo di cioccolato che i bambini adorano scartare la mattina di Pasqua.

CONDIVIDI con: