24 Marzo 2020

Termostati smart

I 4 migliori dispositivi per il controllo intelligente della temperatura in casa.

I termostati smart sono lo strumento più efficace per regolare al meglio il riscaldamento della casa d’inverno, impostando le temperature ideali per le proprie esigenze così come programmare e controllare da remoto il sistema grazie ad app intuitive. Abbiamo scelto i quattro modelli più interessanti attualmente in vendita in Italia.

Tado è diventato uno dei termostati intelligenti più famosi sul mercato grazie al suo stile minimal e alla grande semplicità d’utilizzo. Essenziale il design con la base che presenta due pulsanti a sfioro per regolare la temperatura e un tasto home per navigare nel menu interno. Come è ovvio, tutto è più comodo dall’applicazione per Android e iOS che fa da companion e può anche comunicare con gli assistenti vocali per la domotica come Google Assistent, Amazon Alexa oppure Apple HomeKit.

Nest Thermostat E è molto piccolo e gradevole nel design. il nuovo termostato di Nest segue il percorso tracciato dai modelli precedenti offrendo funzionalità e una serie di tecnologie al servizio dell’utente. Si installa, però, senza bisogno di un professionista in modo pratico e in pochissimo tempo (circa 60 minuti) ed è subito pronto per far risparmiare energia.

BTicino Smarther, dallo stileminimalista e display essenziale per l’elegante proposta di BTicino (vincitore di un premio IF Design Award), mette a disposizione uno dei più semplici termostati intelligenti da installare con possibilità di assistenza telefonica o “umana”. Ma non è solo un oggetto di design, visto che può sfruttare l’ottimo sistema di “studio” delle abitudini e funzioni manuali come il “Boost” per riscaldare la casa dai 30 ai 90 minuti, non considerando la modalità tradizionale, in caso di cambio di programma improvviso.

Netatmo è tra le proposte più economiche, compatte e facili da installare. Il termostato intelligente di Netatmo funziona a batterie (3 pile AAA) così da prescindere dalle prese e limita i consumi grazie allo schermo a inchiostro elettronico, non reattivissimo, ma parsimonioso. Inoltre, anche lui impara dalle nostre abitudini. Tutto funziona al meglio tramite l’applicazione per Android e iOS corredata che consente di regolare e programmare il riscaldamento e che avverte quando le batterie del termostato stanno terminando la propria carica. Anche il relè per la caldaia funziona a batterie. È tra le scelte più gettonate per chi vuole pochi grattacapi nell’installazione.

CONDIVIDI con: