5 Dicembre 2017

Report Shimano: quasi un giovane su 3 in bici

Il brand giapponese ha analizzato il rapporto tra bicicletta e persone tra i 18 e i 35 anni.

Sarà che le città sono sempre più trafficate. Sarà che i mezzi pubblici non sono spesso affidabili in fatto di puntualità. Sarà perfino che, come dicono i maligni, gli hipster e la loro cultura stanno prendendo sempre più piede a livello globale.

Insomma, sarà quel che si vuole ma la bicicletta sta tornando di moda. Anche tra i giovani. O almeno questo è ciò che emerge dalla ricerca condotta da Shimano, la società di componentistica e tecnologia per la bici più conosciuta al mondo. L’azienda giapponese ha preso in analisi il rapporto tra ragazzi (dai 18 ai 35 anni) e le due ruote a pedali.

Partiamo dal dato positivo: il 61% degli intervistati possiede una bici e il 53% la userebbe anche per spostarsi quotidianamente nella zona urbana. La triste notizia è che però molti di loro rinunciano a sfruttarla in città perché si sentono insicuri in mezzo al traffico (24%), per non arrivare sudati al lavoro (17%) o per paura del maltempo (4%). Inoltre, l’80% dichiara che non saprebbe cosa fare in caso di guasto.

Quindi, quando i giovani montano in sella alla propria bici? Di sicuro, non durante le uscite serali: il 69% degli interrogati si sente a disagio a pedalare dopo il tramonto, con un 9% che afferma di essere non adeguatamente equipaggiato con luci e catarifrangenti. Il tempo libero vede invece un’impennata nell’uso della bicicletta, con un 33% di ciclisti “della domenica” (nell’accezione positiva, ovviamente).

E tu? Quando, come e quanto usi la tua bici? Condividi le tue esperienze sui pedali sulla pagina Instagram vivi_bici o utilizzando l’hashtag #ViviBici!

CONDIVIDI con: