8 Ottobre 2020

Pronti? Su Android spuntano le Smart Reply

Risposte automatiche pensate per le piattaforme di messaggistica.

Molti utenti Android avranno notato che da qualche tempo sono comparse le Smart Reply, ovvero delle brevi risposte automatiche che le piattaforme WhatsApp e Telegram suggeriscono non appena si riceve un messaggio.

La funzione, per intenderci, è simile a quella comunemente in uso per rifiutare le chiamate in ingresso con un Sms istantaneo: da «Scusa, non posso parlare» a «Sono in riunione» e così via. In questo caso, tuttavia, si va oltre: viene analizzato il messaggio in arrivo e si propongono di volta in volta all’utente una o più risposte giudicate coerenti con il suo significato.

Le Smart Reply, una novità che era stata annunciata più di un anno fa e che solo di recente è sbarcata negli USA, non sono opera degli sviluppatori di WhatsApp e Telegram, ma sono state realizzate direttamente dal sistema operativo Android di Google.

Per il momento sono disponibili solo sui dispositivi che abbiano l'aggiornamento con Android 10 o 11.

Come funzionano? Quando si riceve un certo tipo di messaggio, appaiono istantaneamente circa 3 risposte di circostanza da inviare semplicemente selezionando un riquadro. Ad esempio, se un amico ci scrive “Come Stai?”, nelle Smart Reply appariranno tre bottoni: “Bene”, “Bene, grazie”, “Ciao, bene grazie”.

Va da sé che più il messaggio è semplice e diretto, più sarà facile per l’assistente digitale interpretare e proporci qualcosa di sensato e coerente.

Chiaramente, questo tipo di intelligenza artificiale non funziona per tutte le domande, ma solo per quelle dove è possibile rispondere rapidamente.

Lo strumento si basa sul sistema di machine learning sviluppato da Google e questo vuol dire che con il passare del tempo la funzione non potrà far altro che migliorare, offrendo dunque agli utenti un ventaglio di alternative sempre più ampio.

CONDIVIDI con: