10 Dicembre 2020

Le migliori soluzioni per portare il cane in bici

Cane, bici con rimorchio e trasportino: come pedalare insieme

Scopriamo come rendere le due ruote adatte anche agli amici a quattro zampe: ecco come portare il cane in bici, tra trasportini e rimorchio

  

Chi ha adottato un cane lo sa, non è sempre semplice portare il proprio amico a 4 zampe in giro con sé. Per quanto riguarda il muoversi in bicicletta, infatti, l’articolo 182 comma 3 del Codice della Strada vieta di portare il proprio amici a quattro zampe al guinzaglio mentre si è in sella. Per di più, è severamente vietato far trasportare il mezzo o farlo trainare dal proprio animale, quindi allenare il cane in bici mentre si pedala non è possibile e, tanto meno, salutare per il pet. 

Chi ama la bicicletta, però, deve sapere che è consentito portare il cane in bici grazie a un carrellino posteriore da applicare alle due ruote oppure usando un trasportino riposto nella parte anteriore del mezzo. 

Andare in bici con il cane con il trasportino 

Per decidere qual è la soluzione migliore per il proprio amico a quattro zampe bisogna innanzitutto tenere in considerazione la taglia del cane. Va da sé, infatti, che un cane di grossa taglia non possa, per mere questioni di dimensioni, essere riposto nel trasportino: questo è invece consigliato per i cani di piccola-media tagliaEsistono infatti in commercio modelli di ceste-trasportino che possono essere agganciate al manubrio della bicicletta. 

Una volta giunti a destinazione, questi trasportini possono essere sganciati e consentono di portare con sé il proprio cane anche senza l’utilizzo della bicicletta. I modelli in vendita sono ormai molti e differenti: oltre alle ceste in vimini, sul mercato si trovano vari trasportini in stoffe facilmente lavabili, studiati per essere trasportati anche a piedi in quanto molto leggeri e, in alcuni casi, ripiegabili. Qualunque sia la tua esigenza, sicuramente potrai trovare una soluzione adatta a te: da trasportini impermeabili con finestre in rete sui lati o maniglie per consentire un facile trasporto fino a ceste in nylon che si ripiegano e possono essere infilate nello zaino. 

Fondamentale, quando si sceglie un trasportino, è valutare con attenzione non solo le misure del cane, ma anche il suo peso: questo perché è importante garantire la comodità del cane in biciSe l’animale, infatti, non dovesse sentirsi a proprio agio, da momento rilassante la gita in bicicletta potrebbe trasformarsi in momento di stress per te e per lui. Il consiglio è quindi quello di scegliere il trasportino portando con sé il proprio cane, così da permetterli di fare un “giro di prova”. 

Come portare il cane in bici, se di grossa taglia? 

E se il tuo è un amico a quattro zampe di taglia grande? Questo non vi impedisce di organizzare passeggiate in bicicletta in sicurezza e rispettando il Codice della Strada.  

In questo caso la soluzione sono i carrelli rimorchio per bicicletta, disponibili in varie dimensioni e di robustezza diversa. Come scegliere il giusto carrellino? Sicuramente valutando il peso del cane, per evitare che il dispositivo possa rompersi durante il tragitto. Inoltre, è importante avere in mente il tipo di percorsi che si andranno a fare insieme al proprio cane in bici: gite nella natura su strade sconnesse e sassose o avanti e indietro per la città su strade asfaltate?  

Infine, così come per la scelta del trasportino, è necessario valutare la tipologia di carrello: scomponibile e idoneo anche al trasporto a piedi oppure rimorchio fisso?  

 

Qualunque sia la tua scelta, andare in bicicletta con il proprio cane è possibile e raccomandato, l’importante è che tutto si svolga in sicurezza, sia per te che per l’amico a quattro zampe. Passare del tempo in compagnia fa bene sia a te che a lui e, grazie alle emissioni 0 della bicicletta, anche all’ambiente! Non solo: grazie a ViviBicil'esclusivo servizio riservato ai clienti CoopVoce, pedalare ti permette di accumulare GB!  

CONDIVIDI con: