6 Aprile 2020

Passione bici: come vivere al meglio questo periodo

Rinunciare alla bici non è facile, ma è anche nostro dovere fare il possibile per uscire presto da questa situazione: ecco qualche consiglio per mantenere viva la tua passione, con coscienza e consapevolezza

Questo periodo particolare ci impone di vivere in modo diverso la nostra quotidianità, di conseguenza anche le nostre passioni.

Le lunghe giornate primaverili, con il sole splendente e le temperature miti, ci fanno rimpiangere le nostre pedalate all’aria aperta. Rinunciare alla bici in questo momento è sì difficile, ma non dobbiamo scordarci che è anzitutto un dovere civico: solo se tutti noi seguiranno le direttive del Governo e degli esperti, potremo uscire da questa situazione più forti di prima.

Attualmente, infatti, l’attività fisica a bordo delle due ruote è consentita solo agli sportivi professionisti, che possono continuare la loro preparazione atletica in vista di impegni futuri: il tutto, però, con la consapevolezza che i principali appuntamenti sportivi dell’anno sono già stati annullati, in primis il Giro d’Italia e le Olimpiadi di Tokyo 2020. E proprio dagli atleti arrivano messaggi positivi per sensibilizzare gli appassionati a restare a casa, su tutti Alberto Contador e il CT della nazionale Davide Cassani.

Ma anche restando a casa, possiamo dedicarci a moltissime attività che normalmente accantoniamo, per mancanza di tempo o per gli impegni lavorativi.

Se abbiamo a disposizione i rulli, allenarci a casa sarà semplicissimo. In assenza delle attrezzature specifiche, però, resisti alla tentazione di uscire e occupati della tua bicicletta in maniera diversa.

Per esempio, puoi approfittarne per pulirla a fondo, smontando anche le ruote; puoi fare anche dei piccoli interventi di manutenzione, come controllare le pastiglie dei freni a disco, i raggi delle ruote, lo stato degli pneumatici o la catena, che potrebbe essere da sostituire.

Inoltre, puoi dedicarti al riordino dell’attrezzatura e del garage dove tieni il tuo gioiellino, facendo una selezione di tutti i pezzi che non usiamo più o sono rovinati. Puoi anche fare un check-up completo di tutti i serraggi delle viti e dei dadi, oppure riparare le camere d’aria bucate, o lubrificare la catena.

Una volta ultimati gli interventi di manutenzione e controllo della tua bicicletta, puoi dedicarti alla tua forma fisica: lo sapevi che creare una tua piccola palestra in casa è più semplice di quel che credi? 

Non dimenticare di prenderti cura della tua alimentazione, scegliendo preparazioni che tengano conto della tua abituale vita da sportivo e amante delle due ruote: concedersi qualche peccato di gola aiuta l’umore, ma scegli solo ciò che potrà farti tornare in sella in piena salute e senza affaticamenti.

In conclusione, per quanto sia difficile rinunciare alle nostre passioni, dobbiamo impegnarci al massimo per vivere al meglio questa situazione, senza sentirci imprigionati, ma propositivi e ottimisti.

CONDIVIDI con: