3 Novembre 2020

Monopattino elettrico o bicicletta? Qual è la scelta migliore per approfittare del Bonus Mobilità 2020?

Dal 3 novembre il via al bonus mobilità che pone l'accento sull'uso del monopattino elettrico

Da oggi, 3 novembre, si può richiedere il Bonus Mobilità 2020 rivolto a biciclette e monopattini elettrici. Per chi ancora non lo avesse fatto, c’è ancora tempo per acquistare in negozi convenzionati dal Governo. Ma quale scegliere tra i due?

 

È ora finalmente possibile fare richiesta del Bonus Mobilità 2020, per l’acquisto di biciclette classiche, elettriche e monopattini. Se ne è sentito molto parlare e le discussioni a riguardo si sono susseguite, con pareri entusiasti da una parte e critici dall’altra. Ma quale tra questi mezzi è il più pratico, il più sicuro o il più adatto alla city? Scopriamone di più!

Bonus monopattino elettrico e bicicletta

Il bonus bici e monopattino è entrato in vigore il 4 maggio 2020, con decorrenza fino al 31 dicembre 2021. Si tratta di un incentivo rivolto a tutti i maggiorenni con la residenza (e non il domicilio) nei capoluoghi di Regione (anche sotto i 50.000 abitanti) e nelle città metropolitane o Comuni con popolazione superiore a 50.000 cittadini.

Avendo già comprato uno di questi mezzi, il cittadino potrà ricevere un rimborso, sul proprio conto corrente, che può arrivare fino al 60% del valore dell’acquisto (a patto che il mezzo non sia costato più di 500 euro). Come? Inserendo i dati dello scontrino (o della ricevuta) della bicicletta o del monopattino, insieme al proprio SPID personale (ovvero il sistema pubblico di identità digitale).

Il Governo ha stanziato 210 milioni di euro per il bonus monopattino elettrico e biciclette, che può essere richiesto da coloro che hanno effettuato un acquisto entro il 2 novembre, ma anche da chi ancora non ha scelto il suo mezzo sostenibile. Dal 3 novembre, infatti, è possibile comprare un monopattino o una bici in uno dei negozi convenzionati con il Governo: basterà presentarsi in store con il voucher scaricato dal sito governativo per ricevere, direttamente in cassa, uno sconto del 60%.

Il documento da compilare per richiedere gli indennizzi è presente nella piattaforma pubblicata dal Ministro dell’Ambiente.

Bonus mobilità e città sostenibili

La città del futuro con piste ciclabili popolate da mezzi di trasporto a emissioni 0 non è più soltanto un’utopia ma, grazie a recenti politiche europee e italiane, sta piano piano diventando uno scenario verosimile. L’obiettivo è quello di incentivare sempre più la Smart Mobility, facendo quindi circolare veicoli elettrici e a pedali.

Il Bonus Mobilità 2020 è stato pensato proprio per incentivare gli italiani ad avere uno stile di vita più sostenibile, partendo dal “come ci si muove”. Andare in bicicletta o in monopattino, al lavoro non solo, diminuisce drasticamente le emissioni di CO2 e l’inquinamento acustico. Questi sono i mezzi prediletti dalla micromobilità elettrica e nelle grandi città sono sempre più diffusi, anche grazie ai servizi di bike sharing o noleggio.

Ma scopriamo insieme caratteristiche e peculiarità di monopattini e biciclette elettrici per valutare quale acquistare approfittando del Bonus Mobilità.

Tutto quello che c’è da sapere sul monopattino elettrico

Così come l’e-skate, il monopattino elettrico è nato come strumento per fini ludici e sportivi, per poi essere adottato in un’ottica di evoluzione della mobilità urbana, diventando un vero e proprio mezzo di trasporto green. Sempre più diffuso nelle città italiane, vediamo quali sono le principali caratteristiche del monopattino elettrico.

  • Dimensioni e peso: mediamente, i monopattini elettrici hanno una lunghezza di 108 cm mentre una larghezza che si aggira attorno ai 43, fino ad essere alti 114 cm. Il monopattino è un mezzo di trasporto particolarmente maneggevole in quanto pieghevole e dal modesto peso che si aggira attorno ai 12/12,5 kg, come i molto diffusi Ninebot ES2, lo Xiaomi Electric Scooter Pro e il GO-SMART Monopattino 10’’ Eco.
  • Velocità: il motore dei monopattini elettrici ha, mediamente, una potenza nominale che non supera i 500 W. Nonostante tale capacità, per legge i monopattini elettrici possono girare sulle strade cittadine a patto che non superino i 25 km/h;
  • Autonomia: i monopattini possono circolare, senza problemi di batteria, dai 15 fino ad un massimo di 45 km. Questo però vale soltanto per i modelli più costosi;
  • Freno: alcuni dei monopattini in commercio hanno un doppio sistema frenante, composto da un freno a disco e uno rigenerativo (in grado di recuperare energia in frenata), mentre modelli più economici sono privi di freno meccanico e dotati soltanto di quello elettrico. Come per i normali monopattini, anche con quelli elettrici la frenata di aziona premendo sulla ruota posteriore;
  • Funzioni smart: la maggior parte dei monopattini elettrici ha un’app dedicata che consente di collegare il veicolo al proprio smartphone e controllare le diverse funzioni quali velocità e km percorsi, recupero energia e cruise control, l’opzione di controllo automatico della velocità;
  • Luce: i monopattini elettrici sono dotati di luce a Led;
  • Costo: sul mercato italiano si possono trovare modelli con prezzi differenti. Si può andare da 300 fino anche a 800 euro. Ricordiamo però che la soglia di prezzo per richiedere il Bonus Mobilità e di 500 euro.

 

Bicicletta elettrica, le caratteristiche

La bicicletta elettrica è arrivata sul suolo italiano quasi venticinque anni fa. Ha trovato però grande notorietà e diffusione solo negli ultimi anni, grazie a servizi di bike sharing che aumentano di anno in anno nelle grandi città italiane. Vediamo, quindi, che cosa si intende quando si parla di bici elettrica.

  • Dimensioni e peso: l’altezza della bicicletta elettrica va dai 130 fino ai 180 cm (questo in base all’altezza del ciclista) mentre il telaio dai 33 fino ai 52 cm. Infine, la ruota va dai 26 fino ai 29 pollici. Per quanto riguarda il peso, la maggior parte delle bici elettriche ha un peso medio di 20 kg ma ve ne sono anche alcune che pesano 10 kg in più. Così come il monopattino, esistono anche modelli di biciclette elettriche pieghevoli;
  • Velocità: il motore delle bici elettrica arriva fino a 250 W, velocità idonea per circolare su strade cittadine ai 25 km/h, così come previsto per legge;
  • Autonomia: l’autonomia delle biciclette elettriche varia in base al modello e alle caratteristiche della bici. Ad esempio, quelle dalla pedalata assistita arrivano a percorrere anche 70 km (come, ad esempio, l’e-bike Rossignol E-track Trail) mentre quelle che ne sono prive avranno un’autonomia minore. In quest’ultimo caso l’autonomia si aggira attorno ai 40/50 km;
  • Freno: le biciclette sono dotate di freni a disco che sono posizionati sia nella ruota posteriore che anteriore per garantire una maggiore sicurezza in frenata;
  • Funzioni smart: le biciclette elettriche, o ebike , più tecnologiche, hanno sul manubrio comandi in grado di collegare lo smartphone e anche caricarlo mentre si pedala;
  • Luce: bici dotata di luce a Led;
  • Costo: Le biciclette elettriche hanno un prezzo medio che varia dai 500 fino anche ad arrivare, per i modelli più costosi e tecnologici, a 10.000 euro.

Queste le principali peculiarità di monopattino e bicicletta elettrica. Allora, quale scegli?

 

CONDIVIDI con: