3 Marzo 2020

Le mille virtù dei broccoli

Ricchi di fibre, poveri di calorie e con proprietà antitumorali.

Appartenenti come cavoli, cavolfiori, verze e cavoletti di Bruxelles alla famiglia delle crocifere, i broccoli sono ortaggi originari del mediterraneo, in particolar modo delle regioni meridionali d’Italia. Tant’è che vengono coltivati in Sicilia e Calabria da almeno duemilacinquecento anni

Sono apprezzati ed esportati con enorme successo in tutto il mondo, mantenendo sempre il nome italiano anche in inglese, francese, tedesco e spagnolo.

Tre sono le varietà presenti sul mercato nostrano: quello verde, il più diffuso, quello viola, reperibile in Sicilia, e quello romanesco, riconoscibile dalla forma particolare e dal colore verde chiaro acceso.

Dal punto di vista nutrizionale, sono ricchi di calcio, fosforo e potassio, ma soprattutto di vitamina C, pari a 80 mg per 100 g di prodotto – addirittura più delle arance – e vitamina K (con 100 g si soddisfa il fabbisogno giornaliero di questo importante elemento organico che ha un ruolo fondamentale nel processo di coagulazione del sangue e assicura la funzionalità delle proteine che formano e mantengono in forma le ossa).

I broccoli contengono anche sulforafano, sostanza che non solo previene la crescita di cellule cancerogene, ma impedisce anche il processo di divisione cellulare. Insieme agli isotiocianati, inoltre, esplica azione protettiva contro i tumori intestinalipolmonari del seno

In più hanno un potere antianemicoemollientediureticocicatrizzantedepurativovermifugo e sono indicati nei casi di stitichezza cronica per l’enorme ricchezza di fibre vegetali.

Gli specialisti consigliano il loro consumo anche per l’alto potere antiossidante in essi contenuto che aiuta a rafforzare le difese immunitarie e spesso viene suggerito per combattere l’Helicobacter pylori, un batterio molto resistente che colonizza la mucosa gastrica generando fastidiose gastriti ed ulcere.

L’ apporto calorico dei broccoli, inoltre, è molto basso, del tutto simile a quello di pomodori e insalata (circa 35 calorie per 100 g).

Due consigli prima di consumarli: 

1. lessali in acqua salata, oppure cuocili al vapore o al microonde, per mantenere intatte tutte le preziose proprietà nutrizionali

2. non buttare l’acqua di cottura: oltre a essere ricca di nutrienti e vitamine, è anche intrisa del loro tipico sapore; conservala quindi, chiusa in un barattolo e riposta per qualche giorno in frigorifero, e riutilizzala come brodo vegetale per risotti, per cuocere la pasta con i broccoli come fanno i siciliani, oppure per minestroni e zuppe.

 

Fonte: consumatori.e-coop.it

CONDIVIDI con: