23 Luglio 2020

In casa rilassati con la cromoterapia

Ecco come e perché scegliere il colore giusto per ogni stanza.

Avrai sicuramente letto che la ricerca del benessere tra le mura domestiche si basa sullo studio dell’ambiente e della persona, passando dai rimedi naturali alla cromoterapia, che ci consiglia le tonalità più corrette da usare.

La cromoterapia, in particolare, è una disciplina che si basa sull’uso dei colori per stimolare il corpo e la mente e suscitare diverse emozioni, in modo da migliorare la qualità della vita delle persone.

Dare una mano di colore al proprio appartamento, quindi, non è più solo una questione di moda, gusto o igiene, ma anche un modo efficace per contrastare lo stress quotidiano e l’insonnia.

Ecco allora che scegliere le tinte più rasserenanti per dipingere le pareti di camera da letto, soggiorno, salotto, cucina e bagno può avere una forte influenza sul tuo stato d’animo. 

Verde – Agevola l’equilibrio psicofisico e stabilizza l’umore. È quindi perfetto per ogni ambiente del tuo appartamento, in particolare soggiorno salotto, dal momento che produce un effetto calmante, aumenta la concentrazione e allevia gli effetti negativi dello stress. Nelle camere da letto sono da preferire i toni più soft, mentre nella zona living le tonalità più scure donano eleganza ed energie positive.

Blu Statisticamente, è la tinta che le persone preferiscono di più. Molto rilassante, favorisce la calma, il riposo e la riflessione: per questo motivo è usato spesso nelle camere da letto o nei bagni, ambienti dedicati al relax e alla cura della propria persona. Per evitare sensazioni di tristezza e malinconia meglio non scegliere toni troppo scuri come il blu notte, ma piuttosto come il blu oltremare, di grande tendenza, o tonalità leggermente più chiare. 

Viola – Le sue sfumature più eleganti sono lilla e lavanda, che si abbinano bene con i toni caldi del legno e sono perfette per la zona letto e per quella living della casa. Stimola la riflessione, agisce in modo positivo sullo stress e ha un potere calmante. Il nostro consiglio è di non usare nuance troppo scure su superfici molto ampie, perché si rischierebbe di rendere cupo l’ambiente. 

Giallo – Nelle sue tonalità più accese è perfetto per la cucina o la sala da pranzo, mentre nelle sue sfumature pastello può essere utilizzato in tutti gli ambienti di casa, dal bagno alla cameretta. È il colore dell’ottimismo, della positività e dell’allegria, ma attenzione a non utilizzarlo in quantità eccessive o in tonalità troppo forti, perché potrebbe dare sensazione di malessere, confusione e oppressione.

CONDIVIDI con: