27 Agosto 2020

Il nuovo fitness, fra gaming e tecnologia

La realtà virtuale facilita e rende divertente l’attività fisica.

Chi l’ha detto che fitness e videogame non vanno d’accordo?

L’immagine del trinomio videogiochi-divano-junk food è ormai un luogo comune. In anni recenti, e sempre più spesso, il videogame sta rivelandosi strumento prezioso non solo per chi voglia fare un po’ di movimento in salotto e nel mentre credersi in ben altre arene sintetiche: team professionistici come i Dallas Cowboys, infatti, hanno addirittura integrato nei propri allenamenti quotidiani intere sessioni in realtà virtuale.

Il numero di spazi virtuali dedicati alla cura del corpo sta aumentando a vista d’occhio. Allenarsi in palestra o persino nella propria casa vivendo contemporaneamente l’esperienza di trovarsi su una spiaggia caraibica o immersi nella natura incontaminata di una foresta nordica non è più fantascienza adesso.

A Singapore, città simbolo della rivoluzione high-tech a livello mondiale, una delle palestre della famiglia Pure Fitness offre l’opportunità di allenarsi e giocare a un videogioco nello stesso momento.

Si chiama VirZOOM Virtual Reality Bike ed è la prima bicicletta statica che dispone di tecnologia VR. Attraverso un headset per la realtà virtuale, VirZOOM permette ai ciclisti di scegliere tra sei giochi diversi, tutti capaci di integrare l’esercizio sulla bicicletta a vari scenari e obiettivi di gioco. Un’esperienza immersiva nel vero senso del termine, che coinvolge tutto il corpo in un allenamento mai stato tanto divertente.

Ma c’è un livello di gioco ancora più evoluto, come HitMotion: Reloaded, il primo videogame fitness in realtà aumentata che opera una scansione “full-body“ del nostro corpo e lo trasporta in un ambiente virtuale, usando occhiali VR tipo gli HTC Vive. Il meccanismo di gioco è abbastanza semplice: ci si muove per tutta la stanza, colpendo droidi e schivando i loro attacchi in movimento e in questo modo si fa esercizio senza annoiarsi.

«La realtà virtuale è molto importante per il fitness – spiega Massimiliano Ariani, game designer e co-fondatore della New Technology Walkers sul nuovo progetto Hitmotion: Reloaded – e in futuro permetterà, ad esempio, di liberare dalla noia una seduta in cyclette. Reloaded incentiva il fitness, e lo incentiva dimostrando che può essere fatto a casa».

«E mentre ci si allena –– continua Ariani – si imparano le tecniche base della boxing. Abbiamo introdotto un personaggio chiamato Bob che insegna come tirare un pugno, un jab, un montante, un gancio. Poi, per la componente fitness, abbiamo inserito wall da schivare e attaccare nel mentre, per mantenere attivo il movimento corporeo».

CONDIVIDI con: