29 Maggio 2018

Google Maps per tutti!

Spostamenti più comodi per sedie a rotelle e passeggini.

Se fino ad oggi avete avuto difficoltà a muovervi con i mezzi pubblici a causa della vostra disabilità o, più semplicemente, del passeggino, tranquilli: le cose stanno cambiando.

L’app di Mountain View, Google Maps, ha iniziato a creare delle nuove impostazioni, all’interno dell’app, che permetteranno a chiunque di muoversi in comodità in base alle proprie esigenze.

Questo perché, Google, come ogni altra grande realtà che opera nel web, punta ad abbattere ogni barriera per favorire i contatti. Questi muri solitamente sono virtuali, oggi invece, sono più reali che mai e Google Maps punta a distruggerli per fornire un aiuto concreto alle persone con esigenze di mobilità particolari.

 

A rendere nota la notizia è stato Rio Akasaka, product manager di Google, tramite un post in cui si dichiara contento del fatto che Google si sia voluto concentrare sulle informazioni  relative agli spostamenti, fornendo i mezzi più comodi su cui viaggiare, oltre che rampe e ascensori da poter utilizzare.

Gli autobus e i treni sembrano, infatti, essere il modo migliore per spostarsi in città ma, molto spesso, risultano essere molto scomodi e pericolosi per tutte quelle persone che usano sedie a rotelle o che hanno esigenze di mobilità differenti o, semplicemente, stanno portando in giro i loro bambini su un passeggino.

Cercare informazioni relative allo spostamento non è sempre semplice, per questo motivo Google Maps ha deciso di creare una sezione “opzione di viaggio” in cui trovare tutto il necessario. Per accedervi basta cliccare su “indicazioni stradali”, dopo aver indicato punto di partenza e di arrivo, selezionare “trasporto pubblico” e “opzioni” e scegliere “accessibile con sedia a rotelle”.

Il percorso selezionato, a questo punto, comparirà sullo schermo, insieme a un elenco di possibili percorsi, in base alle differenti esigenze degli utenti.

Queste nuove e utilissime impostazioni offerte da Google Maps, per ora, sono attive solo per le città di Londra, New York, Boston, Tokyo, Città del Messico e Sydney ma arriveranno presto anche nel resto dell’Europa e in Italia.

Come è stato possibile lavorare su tutte queste informazioni? Grazie a Street View! Il servizio è riuscito a mappare tutte le stazioni ferroviarie, della metropolitana, i marciapiedi e le strade pedonali dando segnale dell’esistenza di transiti e ponti. Fra qualche tempo, grazie a questa tecnologia, sarà anche possibile avere informazioni riguardo la larghezza delle porte e dei passaggi obbligati.

Non ci resta, quindi, che attendere l’introduzione della nuova opzione anche per le altre città del mondo e poter così finalmente muoversi in piena libertà.

CONDIVIDI con: