28 Aprile 2017

A passo di danza: quando ballare è sinonimo di benessere

Ad ogni ballo un beneficio per la bellezza del corpo e dello spirito

Il 29 aprile si celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale della Danza per promuovere e diffondere i valori universali della danza come linguaggio capace di superare ogni confine. L’obiettivo è quello di attirare l’attenzione di un vasto pubblico e appassionarlo al mondo della danza come fonte di energia, salute e bellezza.

Ad ogni esigenza corrisponde il corso di ballo ideale: tutto dipende da quello che vuoi ottenere! Se vuoi rimodellare la figura, meglio optare per balli scatenati che mettono in moto tutti i muscoli e fanno bruciare parecchie calorie, come hip hop, breakdance, swing e rock’n’roll ma anche balli latino americani che consentono di sviluppare una muscolatura armonica e forte.

Se miri, invece, a contrastare la buccia d’arancia in vista della tanto temuta prova costume, metti in moto la tua circolazione sulle note di swing e boogie woogie, senza dimenticare il flamenco, ballo che coinvolge tutto il corpo, dalla testa ai piedi.

E per sfuggire allo stress? Niente di meglio di una scatenata danza africana: energica e liberatoria, funziona da anti-stress e ti permette di sfogare ansia e stress attraverso movimenti liberi e privi di inibizioni.

Per ballare è necessario essere coordinati. Ma se è proprio l’equilibrio a mancarti niente paura, perché qualsiasi corso è l’ideale per acquisire movimenti coordinati e rapidi di piedi, mani, gambe e braccia.

La danza è uno sport per tutti, grandi e piccini, principianti o esperti: non ti resta che lanciarti in pista!

 

 

 

CONDIVIDI con: