6 Agosto 2020

Et voilà, a Parigi spuntano i bike box

Nella capitale francese arrivano i parcheggi sicuri per le bici.

L’ultima novità sul piano della mobilità parigina è rappresentata da un innovativo sistema di parcheggio bici che si chiama bike box.

Si tratta di una struttura in metallo con la capacità di ospitare da una a sei biciclette in modo particolarmente sicuro, grazie a un sistema di software che garantisce l’apertura delle porte solo a persone autorizzate attraverso il proprio smartphone e un’app dedicata. Lo spazio a disposizione consente anche di parcheggiare bici dotate di seggiolino per il trasporto dei più piccoli.

I bike box stanno ormai comparendo in molte vie di Parigi. Secondo i piani dell’amministrazione comunale, entro l’estate si dovrebbe arrivare a cinquanta installazioni in tutta la città, con particolare attenzione alle aree più densamente abitate, dove gli spazi per lo stoccaggio delle biciclette sono più limitati.

Per usufruire di questo servizio e accedere a tutti i bike box della città basta pagare una quota annuale di 75 euro. Grazie al sistema di software integrato, inoltre, è possibile conoscere la disponibilità di spazi liberi in un determinato momento, in modo da esser certi di lasciare la propria bici al sicuro.

Questa particolare tipologia di portabiciclette nasce per far fronte al crescente numero di furti in città (4.600 solo quelli denunciati). Infatti, come insegnano altre realtà europee, all’aumentare dell’uso della bici corrisponde anche un aumento del numero di furti.

Se sei interessato ad altre news o info sulle due ruote, oppure desideri semplicemente condividere le tue foto mentre sei in vacanza con la tua bici, segui la nostra pagina vivi_bici su Instagram e pubblica le immagini con l’hashtag #ViviBici.

 

Fonte: bikeitalia.it

CONDIVIDI con: