6 Aprile 2021

Downhill: cosa sapere prima di approcciarsi a questa avventura

Cos’è il Downhill e cosa occorre per approcciarsi a questa disciplina

Natura e bicicletta, un binomio perfetto! Per chi ama anche l’avventura c’è la soluzione ideale: il Downhill. Scopri cos’è

La primavera è appena iniziata e con essa è tornata anche la voglia di praticare sport a contatto con la natura. Per gli amanti delle due ruote, ma anche dell’avventura, c’è una disciplina tutta da scoprire, si chiama Downhill. Tradotto dall’inglese significa letteralmente “giù per la collina”, vediamo quindi come si pratica questo sport e cosa serve per mettersi alla prova in tutta sicurezza!

Downhill: dove nasce e cos’è questa disciplina

Il Downhill è una disciplina che nasce intorno agli anni ’70 negli Stati Uniti. Qui, un gruppo di ragazzi amanti dell’avventura acquistava delle biciclette malridotte per mettersi alla prova lungo le discese del monte Tamalpais. Con il tempo, gli amanti di questo sport hanno perfezionato le tecniche di lancio e le attrezzature per praticare la loro passione in tutta sicurezza. Con la nascita delle prime biciclette sportive, gli sport in mountain bike sono diventati sempre più praticati e il Downhill mette le sue radici anche in Italia.

Questa attività rientra nel settore degli sport “gravity”, ovvero basati sulla forza di gravità come forza motrice su percorsi in discesa e non rettilinei. In sella ad una bici da Downhill si possono raggiungere anche gli 80 km orari, tuttavia, con le giuste attrezzature e precauzioni lo sport può esser praticato anche dai più piccoli. Ovviamente, bisogna affidarsi a un maestro e non cimentarsi in autonomia in percorsi insidiosi.

 

Downhill: quali attrezzature servono?

A differenza delle altre attività che puoi svolgere in bicicletta, il Downhill richiede delle attrezzature ben precise e particolari. Ecco, quindi, le cose che non possono mai mancare se vuoi approcciarti a questa avventura.

  • Bici da Downhill: poiché ti troverai a percorrere strade ripide e piene di ostacoli, tra cui rocce, gradoni o radici, è necessario un mezzo robusto e resistente agli urti. Le bici da Downhill hanno un manubrio largo e un telaio massiccio, questo binomio garantisce stabilità e controllo. Tuttavia, il mezzo deve essere molto leggero e deve avere dei freni a disco idraulico per fermare prontamente la bici.
  • Attrezzature di protezione per il corpo: per proteggere il corpo da eventuali cadute non possono mancare gli elementi di base per le articolazioni, è indispensabile che te abbia sempre parastinchi, paragomiti e guanti.
  • Casco di protezione: la scelta del casco è fondamentale, non affidarti ai caschi che usi per passeggiare con la tua bici in città. Consulta un professionista che saprà consigliarti il casco perfetto per proteggere il cranio dagli urti.
  • Sport cam: una volta che ti sei procurato le protezioni, pensa anche al divertimento. Filmare e fotografare i momenti di discesa è senz’altro un modo per migliorare la tecnica ma anche per tenere sempre con te le esperienze più avventurose della tua vita!

Il costo delle attrezzature è molto variabile, tuttavia, non puoi rinunciare alla qualità. Il costo di una bicicletta usata (ideale per chi è alle prime esperienze) va dai 1000 ai 1500 euro, per una nuova invece si può arrivare anche ai 4000 euro. Il casco può costare anche 100 euro e la somma delle attrezzature può variare dai 100 ai 200 euro.

 

Dove praticare Downhill in Italia

Seppur lo sport nasce negli Stati Uniti, anche in Europa è molto praticato. In Italia l’interesse per questa pratica sembra essersi acceso molto negli ultimi anni. Una delle prime regioni ad aprire delle piste di Downhill è stata la Valle D’Aosta: tra le Alpi e gli Appennini è inoltre possibile trovare molti percorsi adatti. In Val D’Aosta è molto famosa la pista di Pila. Sempre nel Nord Italia c’è Bardonecchia in Piemonte, Livigno in Lombardia e la Val di Sole in Trentino.

Seppur si tratti di uno sporto molto più gettonato nel Nord Italia, è possibile trovare delle piste anche in Basilicata, in Abruzzo e nel cuore dell’Umbria.

Che sia il Downhill o un altro tipo di sport in bicicletta, i vantaggi nel praticarli sono infiniti.  Scopri come funziona l’App ViviBici: l’app ti permette di guadagnare giga per il tuo cellulare in base ai chilometri pedalati. Cosa aspetti? Provala subito.

CONDIVIDI con: