9 Luglio 2019

Dimagrire camminando? Si può!

Come perdere peso grazie alla camminata

Per chi è molto in sovrappeso, ha problemi alle articolazioni, non può permettersi di fare sforzi eccessivi o semplicemente non ha molta voglia o tempo di andare in palestra, la camminata può essere una valida soluzione per tenersi in forma.

Camminare con una certa regolarità per almeno mezz’ora al giorno o per un’ora tre volte alla settimana, preferibilmente al mattino presto prima di iniziare le proprie attività o la sera a fine giornata, può portare a degli effetti veramente positivi non solo sul nostro corpo, ma anche sulla nostra mente, poiché aiuta anche a liberarsi dallo stress accumulato durante il giorno.

Se hai deciso di intraprendere l’attività della camminata ecco alcuni preziosi consigli per svolgerla al meglio.

1. Prepararsi alla camminata

Per capire fino a che punto puoi spingerti con la pratica della camminata ti consigliamo prima di tutto di effettuare una visita medico sportiva per assicurarti che il tuo cuore stia bene e capire il livello di intensità che sarai in grado di sostenere. In questo senso acquistare un fitness tracker per tenere traccia del battito cardiaco, dell’intensità dell’allenamento, delle calorie bruciate e anche dei chilometri percorsi può essere molto utile, così come comprare delle calzature comode e adeguate per un miglior movimento.

Anche il riscaldamento è fondamentale: inizia sempre con una camminata lenta e sostenuta e successivamente prova intensità differenti. (Può essere d’aiuto alternare 5 minuti con un’andatura moderata a 1 minuto con un’andatura più veloce).

Tieni una postura dritta, guarda sempre avanti e muovi le braccia in base all’andatura delle gambe. In questo modo si attiveranno anche gli addominali obliqui e di conseguenza potrai lavorare maggiormente sul tuo punto vita per renderlo più sottile.

Non camminare solo in piano, ma alterna anche con salite e discese. Questo ti consentirà di bruciare più calorie e allenare con maggior efficacia il tuo corpo. Cambiare percorso e livello di difficoltà servirà poi per non far abituare il tuo fisico agli stessi ritmo, difficoltà e fatica che non ti permetterebbero di ottenere i risultati sperati.

Se dovessi riscontrare dei problemi alle articolazioni o semplicemente per avere un maggior equilibrio, puoi aiutarti con dei bastoni da trekking.

2. La camminata veloce

La camminata dinamica, conosciuta anche come Fitwalking, è adatta a tutte le età: tonifica i muscoli, brucia più calorie ed è anche molto efficace per tenere sotto controllo il diabete e migliorare l’umore. Praticarla almeno mezz’ora al giorno, ad una velocità di 6km/h, ti farà ottenere ottimi risultati!  

3. Il tapis roulant

Non sempre è possibile allenarsi all’aperto e per questo motivo viene in nostro aiuto il tapis roulant: questo attrezzo permette di personalizzare l’allenamento variando sia la velocità che la pendenza. Tieni a mente che più aumenterai l’inclinazione maggiore sarà lo sforzo fisico e di conseguenza la contrazione dei muscoli e la circolazione del sangue. È quindi un ottimo rimedio anche per contrastare la ritenzione idrica.

4. Camminare per dimagrire

La sola camminata non vi porterà ad un dimagrimento. Come per ogni altra attività fisica, bisognerà abbinarla sempre ad una sana alimentazione, povera di zuccheri e grassi, ed essere costanti. L’ideale sarebbe allenarsi tutti i giorni per almeno mezz’ora se non lo hai mai fatto o non ti muovi da tempo e successivamente passare a un’ora al giorno. Ricorda anche che per dare una scossa al tuo metabolismo è consigliato alternare l’andatura durante l’allenamento.

Camminare è quindi un ottimo modo per tenersi in forma e perdere peso che porterà benefici non solo al tuo fisico ma anche alla tua mente.

 

CONDIVIDI con: