7 Febbraio 2020

Tutte le curiosità sugli Oscar 2020

La notte delle Stelle di Hollywood sta per tornare: fra interpretazioni incredibili e regie mozzafiato, ecco le principali curiosità sulla 92esima edizione degli Oscar

The Stars Are Out Tonight, parafrasando il grande David Bowie.

Beh, non proprio stanotte, ma quella di domenica 9 febbraio, quando al Dolby Theatre di Los Angeles si radunerà il Pantheon del Cinema internazionale per celebrare la notte degli Oscar.

La 92sima, per l’esattezza: una ricorrenza che ogni anno tiene col fiato sospeso gli appassionati di tutto il mondo, impazienti di conoscere chi fra attori, registi e tecnici si porterà a casa l’ambita statuetta; con un 2019 ricco di titoli importanti e film di altissima qualità, la voglia di conoscere i vincitori è ancora più alta: ecco alcune curiosità imperdibili per prepararsi al meglio alla notte delle Stelle!  

1. I favoritissimi

Nonostante i pronostici, gli Oscar non sono nuovi a rimescolamenti finali – guardare alla voce 'Sylvester Stallone' che, dopo aver dominato la Awards Season 2016, si vide all’ultimo soffiare la statuetta come Miglior attore non protagonista da Mark Rylance. Gli Oscar a Joaquin Phoenix e Renée Zellweger – rispettivamente candidati a Miglior Attore e Miglior Attrice protagonista – sembrerebbero però questione di formalità, così come i premi per la Miglior fotografia (Roger Deakins per 1917) e il Miglior Film straniero (Parasite, di Bong Joon Ho). Molto più incerta è invece la lotta per il Miglior film: chi sarà a spuntarla? 

2. L'anno di Scarlett Johansson

Pur recitando fin dall'infanzia, la bellissima Scarlett Johansson non è mai stata presa in gran considerazione dall'Academy. Così, nel 2019, ha sfoderato due delle sue migliori interpretazioni di sempre, riuscendo nella difficile impresa di ottenere ben due nomination, una per Miglior attrice protagonista (Storia di un matrimonio) e l’altra come Miglior attrice non protagonista (l'incantevole JoJo Rabbit). Prima di lei solo Holly Hunter, Julianne Moore e Cate Blanchett avevano ricevuto due candidature nello stesso anno. Non ci resta che dire GO SCARLETT!

3. Girl Power 

Il 2019 ci ha regalato pellicole di grandissima qualità, in particolare per la regia. Stupisce però – e ha creato qualche polemica – l'assenza di donne nella cinquina finale per l'ambito premio, nell'anno in cui è avvenuta la consacrazione di Greta Gerwig (Piccole donne) fra le registe più promettenti dell'ultimo periodo. Va però detto che i registi candidati sono tutti nomi d'alto profilo, a cominciare da Martin Scorsese, passando da Quentin Tarantino, Sam Mendes e Todd Phillips fino ad arrivare all'acclamato Bong Joon Ho.
Va però detto che, nel 2020, sono ben 63 le donne candidate agli Oscar, nuovo record per l’Academy.

4. Oscars so old

Un dato curioso e divertente è l'età media degli attori candidati a Miglior attore non protagonista: ben 71 anni! Il più anziano dei cinque è Anthony Hopkins (82) seguito da Al Pacino (79), Joe Pesci (76) e Tom Hanks (63), mentre il più giovane del gruppo è Brad Pitt, con le sue 56 primavere.

5. Discorsi impegnati… e non

La stagione dei premi, iniziata a gennaio con i Golden Globes, ha permesso ai vincitori di esporsi da palchi autorevoli su tantissime tematiche diverse durante i loro acceptance speech. Il più “politico” si è rivelato essere Joaquin Phoenix, che ha utilizzato ogni discorso per porre l’attenzione su problematiche di forte attualità, dall’ecologia al razzismo. Approccio completamente diverso è quello scelto da Brad Pitt, che ha voluto puntare sull’ironia – specie sul suo essere ormai single da tempo – scatenando le risate più fragorose fra gli illustri colleghi.

Ora che per te gli Oscar non hanno più segreti, non ti resta che goderti la notte più glamour dell’anno: per chi farai il tifo?

CONDIVIDI con: