3 Giugno 2020

Curare le piante rilassa e dona buonumore

Balcone e giardino: palestre per il benessere del corpo e della mente.

La nostra vita quotidiana è fatta ormai di attività frenetiche e stressanti che ci impediscono di fermarci, anche solo per un secondo.

E così abbiamo bisogno, sempre di più, di un momento da dedicare soltanto a noi stessi: una o due ore in totale relax in cui poter fare qualcosa che distenda i nostri nervi e ci liberi dalle nostre preoccupazioni.

Molte persone, per rilassarsi, scelgono di dedicarsi al giardinaggio. Secondo i dati di Coldiretti, ben sei italiani su dieci si prendono cura di piante, fiori e piccoli orti, sia che abbiano un giardino, un balcone o un terrazzo.

E fanno bene, soprattutto per la loro salute! Questa passione per il verde è considerata in effetti un vero antidoto per la depressione e la tristezza, dovuta – come detto – soprattutto al tran tran di ogni giorno e allo stress da lavoro cittadino. 

Gran parte del merito sembra si debba a un batterio che si trova nel verde e all’aria aperta, il Mycobacterium vaccae, principale responsabile dell’attivazione dei neuroni che producono serotonina, l’elemento chimico che attiva la felicità.

Avere il pollice verde, inoltre, avvicina le persone a uno stile di vita più “flow”, cioè calmo e rilassato, al punto che, proprio come durante una meditazione, non ci si accorge del tempo che passa e si stacca la mente dal vortice di pensieri antigeni del quotidiano.

Ma non è tutto. Innaffiare, concimare, potare le piante, oppure tagliare il prato sono tutte attività che mantengono attivi, allo stesso tempo, sia il corpo che la mente.

E poi, queste attività si praticano all’aperto. Ciò comporta quindi un’esposizione del corpo alla luce solare, fonte primaria di vitamina D, essenziale per il nostro benessere fisico e psichico.  

Perché scegliere proprio questa passione? Probabilmente perché si tratta di un hobby semplice, tranquillo, che implica pazienza e serenità, in cui non devi fare altro che metterci cura, attenzione e aspettare i tempi della natura per vedere i frutti del tuo lavoro, allontanandoti così dal concetto del “fast and furious” che ci coinvolge e ci sconvolge dal mattino alla sera.

Il giardinaggio in poche parole, oltre a essere un intrattenimento piacevole e rilassante, è anche una forma di ginnastica “sostenibile”, che non costa, non è competitiva, non comporta tasse di iscrizione, non richiede un abbigliamento particolare e può essere praticato insieme ai figli.

Niente male, vero?

CONDIVIDI con: