7 Agosto 2019

Contachilometri per bici: ecco quale scegliere

Vuoi acquistare un contachilometri, ma non sai quale prendere?

Se inizialmente si trattava di uno strumento analogico, a partire dagli anni ottanta il contachilometri delle biciclette ha visto una netta virata verso il digitale

Infatti, con la diffusione dei dispositivi mobili, si è via via trasformato in un vero e proprio piccolo computer che può fornire una serie quasi interminabile di informazioni, interfacciandosi con lo smartphone tramite tecnologie senza fili come il bluetooth o l’NFC.

Attualmente esistono 3 tipi di contachilometri: con filosenza filo con GPS. La scelta va fatta a seconda delle funzioni che si desiderano e del livello di precisione delle informazioni. Ecco, nel dettaglio le tre differenti tipologie.

1. Contachilometri con filo – Di solito il contachilometri con filo è un modello di inizio gamma.Un filo collega il contachilometri al sensore magnetico. Possiede funzioni di base (come la velocità istantanea, la distanza, il tempo). Meno costoso rispetto a un contachilometri senza filo, questo tipo di contachilometri è perfettamente adatto per le escursioni e per l’uso in città.

2. Contachilometri senza filo – Il vantaggio del contachilometri senza filo è la semplicità di installazione. Il contachilometri senza filo è anche più facile da spostare da una bici all’altra. Questo tipo di contachilometri è particolarmente adatto per la MTB: il mountain biker non sarà disturbato dalle sospensioni o dai rami che potrebbero impigliarsi nel filo.

3. Contachilometri con GPS – Se un contachilometri classico funziona grazie a un piccolo sensore installato sulla ruota per misurare la velocità, la distanza e il dislivello, il GPS si serve invece di un satellite. Grazie a questo sistema, i dati indicati sono più affidabili e più precisi. L’altro vantaggio del GPS, oltre alla possibilità di programmare i propri percorsi in bici per non dover far altro che seguire le indicazioni una volta in strada, è che in caso di dubbi sulla strada sarà in grado di guidarti: alcuni modelli hanno già una cartografia incorporata, altri no. Svantaggio: spesso il GPS da bici è più pesante rispetto a un contachilometri classico.

Se ti interessano altre news o info sul mondo della bici oppure desideri semplicemente condividere le tue immagini dedicate alle due ruote, ti invitiamo allora a seguire la nostra pagina vivi_bici su Instagram e a pubblicare le tue foto con l’hashtag #ViviBici!

CONDIVIDI con: