24 Agosto 2021

Smartphone al mare, come proteggerlo?

Consigli utili per portare lo smartphone in spiaggia

Sotto l’ombrellone c’è chi preferisce leggere un buon libro e chi, invece, intrattenersi con lo smartphone. Ecco, dunque, come utilizzarlo senza rischiare di rovinarlo

In estate trascorrere le giornate al mare è un piacere e un’abitudine, ma come tale è impossibile rinunciare allo smartphone anche sotto l’ombrellone. Portare il telefono al mare, però, comporta dei rischi: il surriscaldamento della batteria, l’acqua, il sole, la sabbia. Sono tanti i fattori che potrebbero danneggiarlo. Se vuoi immortalare comunque tutti i momenti e postarli sui social, ecco alcune accortezze da prendere in considerazione.

 

Smartphone in spiaggia, come proteggerlo?

Se anche tu sei uno di quelli che sotto l’ombrellone ama trascorrere il tempo con il telefono in mano, magari per consultare le app da spiaggia, devi stare attento ad alcune cose. Il primo fattore da cui proteggere lo smartphone è sicuramente la sabbia. Prima di utilizzarlo, quindi, assicurati di avere le mani ben pulite e di non stare troppo vicino a bambini che giocano e potrebbero alzare polveroni di sabbia. La cosa migliore è acquistare una sacca impermeabile che ti permette di utilizzare il touch screen tenendo al sicuro il cellulare.

Come la sabbia, anche le mani sporche di crema solare o salsedine possono danneggiare le componenti interne o semplicemente graffiare lo smartphone. Fai molta attenzione quando lo utilizzi.

Ancora, un altro elemento di rischio per il tuo smartphone è sicuramente la batteria. Con le offerte CoopVoce sarai sicuramente intento a navigare a più non posso. Ma attenzione, evita di utilizzarlo troppo al sole e tienilo in un posto fresco e asciutto quando non lo utilizzi, evitando così di surriscaldarlo.

I moderni smartphone possono anche essere immersi in acqua, tuttavia, per evitare che la qualità del suono delle casse diminuisca, evita di utilizzarlo troppo quando sei intento a fare un bagno, è anche un momento per rilassarti e staccare un po’ la spina!

Un’altra cosa fondamentale è quella di evitare di lasciare il telefono incustodito in mano ai bambini. Può capitare che, involontariamente, giocando, lo facciano cadere nella sabbia o in mare.

 

Pulire lo smartphone dopo una giornata al mare

Un altro consiglio per tenere sempre in ottime condizioni il tuo smartphone è quello di pulirlo una volta tornato a casa. La cosa fondamentale è essere sicuro di togliere tutti i granelli di sabbia, specialmente quelli presenti intorno al jack o all’entrata del caricabatterie. Per evitare che rimanga qualche granello, se puoi, cambia la pellicola protettiva del vetro.

Assicurati anche di togliere la salsedine ed eventuali ditate di crema solare, per farlo ti basterà utilizzare un panno in microfibra umido o dei prodotti pensati apposta per la pulizia del telefono.

In ogni caso, quando sei in vacanza, il consiglio è quello di goderti il momento e non pensare troppo al telefono. Cosa c’è di meglio che un bagno in mare o una passeggiata sul bagnasciuga staccando un po’ la testa?

 

CONDIVIDI con: