24 Febbraio 2021

5 trucchi per insegnare ai bambini come andare in bicicletta senza rotelle

I consigli per insegnare ai bambini la bicicletta senza rotelle

Come scegliere la misura e il modello, quali accessori acquistare, in che modo iniziare a pedalare e imparare a fermarsi: ecco come imparare ad andare in bici senza rotelle

Le rotelle alle biciclette fanno sentire sicuri non tanto i bambini quanto i genitori. Affrontare il mondo su due ruote è un passo emozionante per i più piccini e accompagnarli nell’apprendimento significa avvicinarli serenamente a un mezzo di trasporto sostenibile, divertente e… sicuro!

 

Bambini e bicicletta senza rotelle: le dimensioni giuste

Il consiglio principale è di non acquistare una bicicletta per la crescita: dimensioni esagerate sfavoriscono l’equilibrio e rendono più difficili le manovre. Per un’educazione di successo alla mobilità sostenibile conviene puntare su piccoli investimenti iniziali e assicurarsi che il nuovo acquisto permetta la regolazione di manubrio e sellino.

Se per gli adulti si considera il telaio, per i bambini ciò che importa è la grandezza delle ruote, oltre alla lunghezza della gamba che indica l’altezza a cui deve essere posizionata la sella. Le dimensioni devono anche agevolare l’appoggio del piede a terra, la salita e la discesa.

Insomma, per la bicicletta senza rotelle: quando iniziare e quali dimensioni scegliere?

  • I bambini di 2-3 anni, alti 90-100 cm, possono muovere i primi passi usando ruote di 30 cm.
  • Dai 4 ai 6 anni, con altezze tra i 105-120 cm, il diametro varia dai 40 ai 65 cm.
  • Dai 5 agli 8 anni, con un’altezza compresa tra i 115 e i 140 cm. si possono scegliere ruote di 50-51 cm.
  • I ragazzini dai 10 anni in su (e dai 140 cm di altezza) possono invece considerare modelli da adulto, con gomme da 58-63 cm.

 

Bambini e bicicletta senza rotelle: iniziare con il piede giusto

Per la bicicletta senza rotelle l’età conta, ma relativamente. Molto dipende dal desiderio del bambino. Per iniziare conviene puntare sull’equilibrio e passare solo in un secondo momento a pedalata e frenata. I rider più precoci possono partire senza pedali, mentre chi è troppo piccolo per una bike balance ma si sente ancora insicuro può aggiungere le rotelle.

Per toglierle bisogna evitare forzature e usare stratagemmi che facilitano il passaggio. La barra di apprendimento è un buon metodo: il genitore accompagna il movimento e controlla il piccolo da dietro. Così la bicicletta che non cade diventa un’ottima motivazione per continuare a migliorarsi.

È inoltre necessario mostrare la corretta posizione da adottare: sguardo in avanti, testa e schiena dritte, piedi appoggiati in modo giusto. Per sentirsi sempre più padroni del mezzo si può salire e scendere, spingere la bici dal manubrio dirigendola nella direzione desiderata e imparare a districarsi dal mezzo dopo le cadute.

 

Come insegnare ai bambini ad andare in bicicletta senza rotelle

  • Le due azioni principali sono la partenza e lo sterzo. Per avviare le ruote si devono stringere i freni prima di posare un piede su un pedale e gradualmente lasciarli spingendo con il piede ancora a terra, che dovrebbe poi dare il via alla pedalata.
  • Una seconda strategia è posare un piede su un pedale e di spingersi con quello ancora appoggiato al suolo. Quando la bicicletta è in movimento bisogna velocemente mettere anche il secondo piede sul pedale e iniziare a girare. 
  • Per quanto riguarda lo sterzo è necessario che il bimbo sappia direzionare il manubrio quando identifica un ostacolo, riducendo la velocità.

Il segreto vincente, tuttavia, è il divertimento: la bici è un pretesto per stare insieme all’aperto. Con il sorriso, insegnare ai bambini la bicicletta senza rotelle sarà davvero speciale.

 

Bambini e bicicletta senza rotelle: i modelli

Quando si vuole insegnare ai bambini ad andare in bicicletta senza rotelle, gli elementi da considerare nella scelta del modello sono vari. Innanzitutto, chi opta per una bike balance (bicicletta senza pedali) deve assicurarsi che il bimbo tocchi con tutta la pianta del piede a terra, mentre chi decide di acquistare un modello tradizionale deve valutare l’estensione della gamba.

Due altre caratteristiche da considerare sono cambi e freni. In una prima fase sono sufficienti un unico rapporto e un freno a contropedale che si attiva invertendo il senso della pedalata; successivamente si può passare a un numero ridotto di cambi e al freno tradizionale, che si attiva con le mani.

Bisogna inoltre esaminare il tipo di pneumatico: i modelli ibridi permettono di pedalare sia sullo sterrato che sull’asfalto, mentre le mountain bike sono perfette per chi predilige percorsi con dislivelli, sassi e fango, perché ammortizzate e con gomme più performanti per una pavimentazione accidentata. Preferibili comunque le ruote gonfiabili, a qualsiasi età.

 

Insegnare la bicicletta senza rotelle: accessori utili

Per insegnare ad andare in bicicletta senza rotelle in sicurezza, è bene considerare quali sono gli accessori indispensabili:

  • In primis le protezioni per testa, ginocchia e gomiti, essenziali per attutire l’impatto con il suolo durante le possibili cadute.
  • Poi ci si può sbizzarrire con borracce e monopole personalizzate, cestini per peluche e borse da manubrio.

Scopri Vivibici e come guadagnare GB pedalando!

CONDIVIDI con: