13 Febbraio 2020

Auricolari senza fili: accessori senza rivali

I nuovi modelli true wireless stanno conquistando il mercato…

Secondo uno degli ultimi report della famosa azienda di ricerche di mercato Canalys, il 2019 probabilmente passerà alla storia come l’anno più importante per le cuffie e gli auricolari true wireless (completamente senza fili). Sono loro, infatti, il gadget tecnologico del momento, più degli smartwach e dei bracciali da fitness.

Nel terzo trimestre dello scorso anno, il mercato degli hearable è cresciuto a livello mondiale del 53%, raggiungendo 96,7 milioni di unità vendute. Con il quarto trimestre, dovrebbe essere stato raggiunto il traguardo di 100 milioni, per un totale stimato di oltre 350 milioni di unità in tutto l’anno.

Secondo l’indagine, per 100 smartphone immessi in commercio nel terzo trimestre sono stati consegnati 27 auricolari e cuffie wireless.

Sul fronte degli auricolari senza fili, Applevera apripista del mercato, è in testa con i suoi AirPods (43% delle vendite), seguita da Xiaomi (7%) e da Samsung (6%).

Anche se nel terzo trimestre una discreta fetta di mercato appartiene ancora agli auricolari con i fili (32 milioni di unità vendute) e ancora di più alle cuffie wireless (22 milioni), gli auricolari true wireless sbaragliano la concorrenza (43 milioni). E quest’ultimo segmento di mercato, in particolare, è addirittura cresciuto del 183%.

In realtà, si tratta della conferma di un trend già individuato lo scorso anno. Non sorprende, quindi, che al CES 2020 di Las Vegas, una delle fiere di tecnologia più importanti del mondo svoltasi nei primi giorni dello scorso gennaio, gli auricolari senza fili siano stati tra i protagonisti più chiacchierati. 

Tra i fattori che influenzano maggiormente l’acquisto di questi ambitissimi accessori troviamo l’autonomia, il design (e di conseguenza la comodità), la qualità audio complessiva (driver, impedenza e risposta di frequenze) e le funzionalità offerte (NFC, assistenza vocale ecc.).

Alcuni analisti di tendenze e futurologi, comunque, ipotizzano che nei prossimi anni utilizzeremo esclusivamente gli auricolari e le cuffie senza fili, perché grazie a questi dispositivi potremo accedere a Siri, Alexa o Google Home.

E quindi, in questa prospettiva, non avremo più bisogno dei cellulari. Sarà davvero così?

CONDIVIDI con: