10 Marzo 2020

Alimentazione sostenibile per se stessi e per il pianeta

Mangiare sano è una questione che interessa tutti.

Ecco cosa prevedono le 13 Linee Guida riscritte nel 2018 (dopo 15 anni) dal Crea, l’Ente italiano di ricerca agroalimentare, per una corretta alimentazione. 

1. Controllare il peso e mantenersi in forma – Meglio optare per cibi a basso contenuto calorico e che saziano di più, e aumentare le uscite energetiche svolgendo una maggiore attività fisica.

2. Mangiare più frutta e più verdura – Costituiscono un importante fattore di protezione nei confronti delle malattie cardiovascolari, del diabete di tipo 2 e dei tumori. 

3. Privilegiare i cereali integrali – Consumare pane, pasta e riso integrali e senza troppi condimenti grassi può favorire la riduzione dell’assorbimento del colesterolo e modulare la glicemia.

4. Bere ogni giorno acqua in abbondanza – L’ideale sarebbe assumere 1,5/2 litri d’acqua al giorno. Nell’acqua ci sono minerali importanti come il fluoro e il calcio.

5. Grassi: scegliere quali e limitare la quantità – Sono preferibili i grassi vegetali tra cui l’olio extravergine di oliva, in particolare a crudo. Meglio cuocere al vapore o al microonde che friggere.

6. Dolci e bevande zuccherate a piccole dosi – Circa la metà degli zuccheri provengono da cibi che apportano anche importanti nutrienti, come latte e frutta. Il consumo totale di zuccheri semplici non dovrebbe superare il 15% dell’apporto energetico complessivo

7. Moderare il sale – Un consumo eccessivo favorisce ipertensione, cancro allo stomaco, perdite urinarie di calcio e quindi maggiore rischio di osteoporosi. 

8. Bevande alcoliche: il meno possibile – Non più di due bicchieri per gli uomini o uno per le donne, e solo a pasto. Per chi è minorenne, niente in assoluto.

9. Variare l’alimentazione – È bene alternare alimenti di vari gruppi alimentari: cereali e tuberi, frutta e verdura, carne, pesce, uova e legumi, latte e derivati, grassi da condimento. 

10. Attenzione a diete e integratori – Se si vuole dimagrire assumere integratori, occorre affidarsi sempre a personale medico con competenze nutrizionali.

11. La sicurezza alimentare dipende anche da noi – È più prudente evitare di lasciare per lungo tempo una pietanza già cotta fuori dal frigo e non scongelare mai gli alimenti a temperatura ambiente

12. Le nostre scelte alimentari a difesa dell’ambiente – Mangiare in modo sostenibile significa prima di tutto no spreco, riciclare sempre gli avanzi, moderare il consumo di carnee consumare pesce di piccola taglia (alici, sardine ecc)

13. Adattare l’alimentazione alle diverse età o a certe condizioni fisiologiche – Si tratta di raccomandazioni nutrizionali (porzioni e tipo di alimentazione) idonee alle differenti fasce di età, sesso, e a condizioni particolari come la gravidanza.

 

Fonte: consumatori.e-coop.it

CONDIVIDI con: