12 Maggio 2021

Come si ricarica la batteria della bici elettrica?

Come ricaricare la batteria della bici elettrica: tutte le soluzioni

La bicicletta elettrica è diventata ormai un must! Ma come fare per evitare spiacevoli incidenti e ricaricare la batteria? Tutti i consigli

Questo è senz’altro il periodo più bello dell’anno per concedersi qualche giro in bicicletta. La primavera ti consente di andare al lavoro sulle due ruote o fare una gita nel fine settimana in tutta tranquillità, ma il must dell’anno sono senz’altro le biciclette elettriche che necessitano però di manutenzione e cure particolari. Ad esempio, come ricaricare la batteria? Ecco tutte le risposte.

 

Come ricaricare la batteria della bici elettrica?

Chiamata anche “accumulatore”, la batteria della bici elettrica necessita di una cura particolare. È indispensabile, infatti, ricaricarla nel modo corretto per non incorrere in spiacevoli situazioni, non danneggiarla nel corso del tempo e preservarne le performance. Ecco i consigli per una ricarica perfetta:

  • Ricarica la batteria spesso, ma senza tenerla costantemente attaccata alla colonna apposita o alla presa di corrente.
  • Anche se usi la bicicletta sporadicamente, effettua un ciclo di ricarica completo almeno una volta al mese. Per garantire le massime prestazioni ricorda che è bene usare sempre alimentatori ufficiali e omologati per la tipologia di batteria della tua bicicletta elettrica.  
  • La scelta dell’alimentatore, in caso di guasto dell’originale, è molto importante. Orientati su alimentatori “smart charger”, ovvero quelli in grado di terminare automaticamente il flusso di energia elettrica nello stesso instante in cui l’accumulatore raggiunge il massimo livello di carica.
  • Per prenderti maggiore cura della batteria della tua bici elettrica fai attenzione a dove la conservi. La temperatura ideale deve essere tra i 5° e i 20° gradi, evitando comunque l’esposizione al sole o al troppo freddo.

Generalmente, tutte le batterie delle e-bike sono garantite per almeno 2 anni o comunque per 1000 cicli di ricarica completi.

 

Caratteristiche delle batterie delle bici elettriche

L’e-bike è una soluzione adatta a tutti: questa innovativa bicicletta ti consente di fare lunghi tragitti rispettando l’ambiente e senza affaticarti troppo. Le peculiarità sono il motore e la batteria, che ti aiuta a generare il movimento. Ma come sono fatte le batterie delle bici elettriche?

Solitamente le batterie delle e-bike sono al litio, questo per garantire una migliore prestazione e un numero di cicli di ricarica più elevati. Alcuni modelli presentano invece una batteria al nichel con capacità variabili da 50 a 70 wattora per chilogrammo. I modelli più vecchi in commercio, infine, hanno una batteria al piombo, la sua capacità è estremamente ridotta ed è circa di 25 wattora.

In commercio puoi anche trovare Bike+: la bici elettrica che non si scarica mai. Si tratta di un’innovativa bicicletta elettrica che si ricarica pedalando!

 

Perché scegliere una bici elettrica?

Andare in bicicletta non è solo una scelta ecologica e salutare, grazie anche all’app di ViviBici CoopVoce i vantaggi sono tantissimi. Le bici elettriche sono acquistabili con il bonus mobilità, introdotto proprio recentemente, e sono una valida alternativa ai mezzi di trasporto pubblici. Le e-bike sono un mezzo veloce, che ti consente di arrivare anche in ufficio senza sudare o affaticarti troppo, ed economico, dal momento che non è previsto il pagamento di nessun bollo o assicurazione.

Insomma, ci sono sempre più motivi per andare in bicicletta: ora che sai come prendertene cura, anche tu puoi optare per una e-bike!

CONDIVIDI con: