4 Gennaio 2021

Epifania: come realizzare una calza fai da te?

Consigli per calze originali e home made!

L’arrivo dell’Epifania porta con sé la fine delle vacanze natalizie, ma anche momenti di gioia e coccole dolci. Scopriamo come fare una calza dell’Epifania fai da te, anche senza sapere cucire! 

 

Come recita l’antico proverbio, “l’Epifania tutte le feste porta via”: con l’arrivo di queta giornata, infatti, si dichiara concluso il periodo delle vacanze natalizie. Nonostante questo, però, questa celebrazione, durante la quale tradizionalmente si festeggia la venuta dei Re Magi, viene vissuta con gioia da grandi e piccini. 

Origini dell’Epifania e della calza della Befana 

La Befana è una strega benevola la cui storia si intreccia con racconti e tradizioni provenienti da epoche diverse e da tutt’Italia. 

Una corrente di pensiero vede le origini di questa festività nell’antica Roma e legate al solstizio d’inverno: all’epoca si pensava infatti che durante la dodicesima notte dal solstizio Madre Natura morisse per poi rinascere. Non solo, in quest’occasione alcune donne volavano sui campi per garantire la fertilità dei raccolti. Sempre allantica Roma sembra risalire l’usanza dello scambiarsi doni in questo periodo dell’anno, celebrando Giano, il dio che dà origine alle cose, e Strenia, dea della prosperità e della buona fortuna che simboleggia anche il nuovo anno. 

Anche nel Nord Italia non manca il legame con la natura: qui infatti 12 giorni dopo Natale veniva celebrata, per favorire un buon raccolto primaverile, una donna ricurva, dai capelli bianchi, il naso adunco e vestita di stracci, che simboleggiava proprio la natura in inverno.  

La tradizione cristiana, infine, vede intrecciarsi le vicende di questa figura femminile e dei Re Magi: durante il loro cammino verso Gesù Bambino, i Re Magi incontrarono infatti un’anziana signora che indicò loro la strada per raggiungere il nuovo nato. Per ringraziarla, la invitarono con loro a rendere omaggio a Gesù ma lei rifiutò. Pentita della sua risposta, l’anziana signora decise di mettersi al loro seguito e, per rendere a sua volta omaggio riempì un’enorme calza di dolci. Non riuscendo a trovare i Re Magi, la vecchietta bussò alle porte di ogni famiglia con bambini, nella speranza di incontrare così Gesù, donando a ciascuno di essi uno dei dolcetti della calza. Da allora questa anziana signora porta ai bambini, nella notte del 6 gennaio, i dolci che non ha portato a Gesù bambino. 

Come preparare calze dell’Epifania fai da te lasciando ago e filo nel cassetto 

Realizzare una calza fai da te per l’Epifania è un ottimo modo per dare libero sfogo alla propria fantasia, grazie a decorazioni fatte con stoffe colorate, bottoni, pigne e chi più ne ha più ne metta! 

Fare la calza è anche unattività adatta a tuttinon c’è bisogno di sapere cucire o avere a disposizione costosi attrezzi. Ciò di cui si necessità è un po' di colla a caldo, forbici, graffette, cartoncino, feltro o pannolenci e decorazioni. 

  • Da dove iniziare? Prendi del cartoncino e disegnaci sopra la sagoma di una calza (ricorda che più sarà grande più ci sarà spazio per i dolci!). Se sei indeciso sulle dimensioni il suggerimento è quello di considerare 30 cm di altezza per 43 di altezza. 

  • Ultimata la sagoma utilizza le graffette per fermarla sopra il feltro, così da ritagliare la stoffa senza problemi. Ritagliando due forme si otterranno i due lati della calza che dovranno poi essere incollati con la colla a caldo. 

  • Arriva ora il momento più divertente, quello delle decorazioniUtilizzando altri pezzi di pannolenci di circa 12 per 18 cm, potrai creare forme diverse, magari aiutandoti con sagome di cartone, per rendere la tua calza della Befana personalizzata e unica. 

  • Le decorazioni possono poi essere applicate alla calza grazie alla colla a caldo.  

 

Online è possibile trovare sagome già disegnate e da stampare, che possono aiutare anche i meno esperti nelle attività manuali. Per navigare in internet in cerca della sagoma giusta, TOP 50 è un’alleata perfetta: un’offerta vantaggiosa anche per minuti e sms.  

 

Calze Epifania particolari 

Per chi volesse sperimentare e dare una seconda vita a materiali di riciclo, ecco invece alcune idee su come realizzare una calza della Befana particolare e contro gli sprechi! 

  • È possibile creare una calza dell’Epifania fai da te con la carta da regalo recuperata dai pacchetti natalizi. Si consiglia di sovrapporre e incollare tre strati di carta da regalo, per donare alla calza una maggiore resistenza. Una volta ritagliata la carta della forma desiderata, poi, grazie alla colla a caldo è possibile unire i lembi e.… il gioco è fatto. 

  • Realizzare una calza della Befana fai da te riciclando guanti per lavare i piatti e spugnette è facilissimo! Basterà procurarsi due pezzi di pelle di daino o due spugnette e ritagliarli a forma di scarpa. Una volta appuntati con delle spillette si potrà prendere un guanto in plastica e ritagliarlo dalle forme delle dita. Incollando il guanto, tramite colla a caldo, alla scarpa si potrà ottenere uno scarponcino con calza da riempire con caramelle, biscotti e cioccolatini! 

  • Per gli appassionati di cucito, invece, la soluzione ideale è una calza della Befana patchwork, creata grazie al recupero di tessuti e scampoli: il risultato sarà sicuramente coloratissimo e creativo.  

CONDIVIDI con: