24 Febbraio 2020

5 errori da evitare quando si ripara la bici

Utili consigli per non eseguire una manutenzione scorretta.

La ciclomeccanica, ovvero l’arte della meccanica, della tecnica e della manutenzione delle due ruote a pedali, può portare grande soddisfazione a ogni ciclista, amatoriale o professionista che sia. Tuttavia, è meglio mettere subito in chiaro che cosa va evitato quando si smonta una bici per metterla a posto.

Ecco, dunque, una lista di errori da principiante assolutamente da non commettere.

1. Usare attrezzi non adatti – Tentare di serrare i bulloni di una bicicletta, dopo averla smontata, con chiavi troppo piccole o rovinate non porta altro che a spanare la testa della vite, rendendo poi la successiva estrazione un crocevia di problemi, a volte irrisolvibili. Prima di stringere qualunque vite è necessario provare la chiave sulla testa, per vedere se balla o, come si dice in officina, “è la sua”. 

2. Esagerare con il lubrificante – Una catena impregnata d’olio diventa un ricettacolo per polvere, terra, sporcizia e qualsiasi cosa si trovi sul terreno e venga sollevato dal passaggio della bici. Lo sporco si attacca sulla parte esterna della catena e si accumula con un effetto “carta vetrata” che usura le maglie della catena, le pulegge del deragliatore e i denti di cassette e corone. 

3. Lasciare freni e sganci rapidi allentati – Per smontare una ruota si deve allentare lo sgancio rapido che fissa il mozzo sui forcellini della forcella e aprire quello dei freni. Quando poi la si rimonta è bene quindi ricordarsi sempre di serrare di nuovo gli sganci rapidi dei freni e dei perni. Un freno con lo sgancio rapido aperto non frenerà a dovere, mentre una ruota con lo sgancio rapido allentato può uscire dai forcellini durante la corsa, con esiti catastrofici per il ciclista.

4. Sovraccaricare le viti – Le biciclette moderne sono molto delicate: per rimontarle, non occorre stringere eccessivamente viti e dadi, per essere sicuri che non ci saranno allentamenti accidentali. Serrare troppo sul carbonio, infatti, può portare il pezzo a rompersi, mentre serrare troppo su alluminio e acciaio, oltre alla rottura sotto sforzo, può portare al grippaggio dei pezzi.

5. Montare gli pneumatici al contrario – Gli pneumatici hanno un verso di rotazione: montarli al contrario significa annullare le caratteristiche progettuali dello pneumatico stesso. Meglio allora controllare sempre la spalla dello pneumatico: accanto ai codici di dimensione e di pressione di gonfiaggio minima e massima, infatti, si può trovare stampigliata una freccia che indica il senso di rotazione.

Se sei interessato ad altre news o info sulle due ruote, oppure desideri semplicemente condividere le tue immagini dedicate al mondo della bicicletta, segui la nostra pagina vivi_bici su Instagram e pubblica le tue foto con l’hashtag #ViviBici.

 

Fonte: bikeitalia.it

CONDIVIDI con: