11 Febbraio 2019

La tua penna USB non funziona più? Ecco come rimediare!

Una semplice guida per riparare la tua pendrive e recuperare tutti i dati.

Hai appena collegato la tua penna USB e il computer non la riconosce? Niente panico, può capitare che la nostra chiavetta USB si rovini oppure si rompa e, di conseguenza, diventi impossibile (o quasi) risalire ai dati memorizzati. È bene sapere, però, che esistono diversi metodi per ripristinare i file e correggere una memoria USB rotta.

Se al primo colpo d’occhio la tua chiavetta USB risulta essere intatta, prova a inserirla su un altro PC. Se ancora non riesci ad accedere, c’è chiaramente qualcosa di danneggiato. Prova allora a tenere accesi i diffusori in modo da sentire il suono di rilevamento e verificare se l’USB riesce a connettersi al PC. Se riesci a stabilire un contatto, apri rapidamente la cartella del dispositivo e trasferisci i file sul PC.

Se, invece, la tua chiavetta USB è accidentalmente finita all’interno di un liquido, la cosa migliore da fare in questo caso sarebbe quella di aprirne la scocca per accedere alla scheda in modo da poterla asciugare rapidamente.

Se questo metodo non funziona, un’altra alternativa è l’installazione del programma Partition Wizard in grado di mostrare tutte le unità di sistema e di selezionare l’unità danneggiata. Partition Wizard offre due metodi di scansione del disco: rapida (Quick Scan) e approfondita (Full Scan).

Ricorda: le chiavette USB si possono rompere molto facilmente, quindi devi sempre eseguire un secondo e persino un terzo backup per prepararti al peggio e, soprattutto, eseguire regolarmente il backup di foto e altri file preziosi.

CONDIVIDI con: