20 Gennaio 2020

8 dritte per rendere più inespugnabile il tuo smartphone

Molti dei tuoi dati sensibili si trovano all’interno del telefonino…

Nessuno di noi può sentirsi davvero al sicuro da un possibile attacco hacker al proprio telefonino o da un furto dello stesso.

A essere sinceri, le armi di difesa a nostra disposizione non sono infallibili, ma con questi otto piccoli accorgimenti che ti proponiamo, potrai almeno migliorare la protezione del tuo smartphone, iPhone o Android che sia, e chattare con qualche preoccupazione in meno

1. Inserimento password – Sebbene utilizzare un PIN con almeno quattro cifre sia già una buona soluzione, l’impiego di una password alfanumerica di una certa complessità ti permette di ottenere senz’altro un livello di protezione ancora più efficace.

2. Blocco dello schermo – Attivandolo (ti basta accedere a Impostazioni e cercare nella sezione Sicurezza), quantomeno impedirai a qualsiasi malintenzionato, in caso di furto del tuo cellulare, di utilizzare il dispositivo e accedere ai documenti e alle foto salvate in memoria. 

3. No Wi-Fi sempre attivo – La ricerca continua di reti wireless potrebbe sia fornire preziose informazioni sulla tua posizione sia consentire a persone con intenzioni criminose di accedere alle tue attività online. Se proprio non vuoi attivare/disattivare in continuazione il Wi-Fi, esistono delle app capaci di farlo automaticamente in base al luogo in cui ti trovi.

4. No Bluetooth e NFC sempre accesi – Anche Bluetooth e NFC potrebbero essere sfruttati per accedere illecitamente al tuo smartphone. La soluzione? Tieni il Bluetooth e l’NFC spenti attivandoli soltanto in caso di reale necessità, metti il dispositivo in modalità non rilevabile, qualora fosse possibile, e non accettare mai alcuna richiesta da parte di eventuali dispositivi sconosciuti.

5. Cerca telefono attivo – Con i servizi Trova il mio iPhone di Apple e Trova il mio dispositivo di Google puoi monitorare la posizione del tuo cellulare su una mappa, ed eventualmente bloccarlo o resettarlo. Ovviamente è un servizio che va impostato prima dell’eventuale furto.

6. Sistema operativo aggiornato – Aggiornando costantemente il software del tuo smartphone, potrai porre rimedio a eventuali falle di sicurezza precedentemente riscontrate. 

7. App da fonti sicure – Scarica le app soltanto dagli store ufficiali come App Store della Apple e Google Play Store. Questo poiché, almeno in teoria, le applicazioni che si trovano su questi canali sono maggiormente controllate rispetto a quelle provenienti dagli store non ufficiali.

8. Occhio a email o messaggi sospetti – I cosiddetti attacchi di phishing vengono perpetrati via email, SMS o messaggi ricevuti sulle app di messaggistica istantanea, come WhatsApp, Telegram o Messenger, che al loro interno possono contenere link ingannevoli e/o pericolosi allegati.

CONDIVIDI con: